Archivio

Archivio per la categoria ‘Toyota’

Salto volo con fuoristrada sulle dune SPETTACOLARE!

19 marzo 2014
Immagine anteprima YouTube

Spettacolare video di un salto con un Toyota sulle dune!

Toyota, Video

Raduno nazionale Toyota 4×4

4 marzo 2014

La passione per i modelli Land Cruiser di casa Toyota 4×4 ha dato vita anche quest’anno alla quinta edizione del Raduno nazionale Toyota organizzato come sempre dalla Sezione Sant’Andrea del G.F.I. Alpe Adria. Una quarantina i mezzi presenti nella due giorni in cui i momenti di off-road sono stati intervallati da visite guidate ai luoghi dove si è combattuta la tragica prima guerra mondiale. Prosegui la lettura…

Calendari raduni, Club, Eventi, Friuli Venezia Giulia, Modelli, Toyota

Fango Day Video Totani

22 febbraio 2014

Immagine anteprima YouTube
Bellissima domenica di fuoristrada in abruzzo offerta dal Club Gran Sasso in collaborazione con Totani. Percorsi davvero fantastici e panoramici, si sono sommati a fangosissimi sentieri immersi nel fitto bosco che dire impervi è dir poco! Il Raduno era gratuito per i clienti Totani e  si è svolto domenica 16 Febbraio a Pizzoli (AQ).
“Silvio e Tito Totani & C. si sono dimostrati sempre disponibili a dare consigli e a coordinare il bellissimo giro che dopo pranzo si è diviso in due parti, uno sempre più duro e uno per chi aveva macchine e gomme meno aggressive.  La gratuità dell’evento come la gratuità delle buonissime e genuine cibarie, ci hanno fatto pensare ancora una volta alla diversità delle persone e alla loro avidità, alla smania di fare cassa ad ogni costo, a tutti quei bruttissimi affollatissimi e costosissimi eventi che ti fanno tornare a casa sempre con l’amaro in bocca.. Imparate da questa gente!” è quanto riportato da “Zientoni” autore del video.
Leggi tutti gli articoli della Totani Off road link QUI

Abruzzo, Toyota

Raduno Nazionale Toyota

12 febbraio 2014

Sabato 15 e domenica 16 Febbraio si svolgerà, a Fogliano di Redipuglia (GO), il Raduno Nazionale Toyota. Il ritrovo del Raduno per Sabato pomeriggio è previsto alle ore 13.00 nel parcheggio del Sacrario Prosegui la lettura…

Calendari raduni, Club, Eventi, Friuli Venezia Giulia, Modelli, News, Toyota ,

Toyota proto Unimog ProDrive ringraziamenti…

14 gennaio 2014

Toy ProDrive RC 040Riceviamo e pubblichiamo da Daniele Mangiola (Pro-Drive 4×4 di Reggio Calabria) : “”Volevo ringraziare il Sig. Giovanni Mancini e tutta la redazione della rivista Elaborare 4×4 a nome mio e di mio fratello Pietro Mangiola della Ditta Pro-Drive 4×4 di Reggio Calabria per lo splendido articolo apparso sulla rivista di questo mese riguardo il Toyota Bj 73 Unimog…. E’ gratificante vedere che i sacrifici e la professionalità di belle e concrete aziende del Sud Italia alla fine vengano portate alla ribalta in una splendida ed autorevole rivista come la vostra. Un grazie di cuore va anche alla professionalità del fotografo ed amico Giuseppe Muzio…” .
La prova completa di questo “mostro” Toyota è su Elaborare 4×4 gennaio-febbraio 2014 link sommario QUI

Cover Elaborare 4x4 35

Rivista, Toyota

Toyota anfibio riparte per il giro del mondo dopo l’SOS

29 dicembre 2013


toyota-anfibio-mondo-sos-amphibear

toyota-landcruiser-giro-mondo-anfibio

Sospiro di sollievo per l’avventura di Mait Nilson, un 44enne estone, ingegnere meccanico in questi giorni di fine anno impegnato nella traversata dell’Oceano Atlantico da Dakar a Natal Brasile a bordo di unToyota Land Cruiser  “anfibio”.
SOS – Nilson aveva lanciato un SOS il 20 dicembre dopo aver percorso circa 150 miglia al largo dell’isola di Praia (Capo Verde) in pieno mare perché il suo catamarano aveva una avaria meccanica che non gli permetteva di proseguire (rottura di un supporto). Dopo un primo tentativo di riparazione Nilson aveva capito che non riusciva comunque a proseguire la traversata dell’oceano e quindi aveva lanciato un SOS per cercare un traino e ritornare a Praia dove effettuare la riparazione.
Racconta Nilson: “Erki e Kristjan hanno cercato tutte le navi in zona con capacità di sollevamento per mettere Amphibear sulla nave con una gru. Eravamo in costante contatto attraverso il sistema satellitare e ho ricevuto informazioni che le navi bisognava contattarle direttamente con la radio VHF . L’ufficiale Haru mi ha fatto usare il suoVHF . Così ho scoperto che la nave “GEOHOLM” era l’unica nella zona in grado di sollevare Amphibear. Ma il comandante non poteva decidere da solo di venire a soccorrermi ed a causa della tarda ora non è stato possibile contattare l’ufficio dell’armatore. Per contatto radio HARU era troppo lontano. Finalmente a mezzanotte è stata stabilita la connessione con la nave GEOHOLM. Il capitano era sveglio ed è stata la persona  più gentile persona con la quale ho parlato attraverso la radio. Mi ha lasciato il numero di telefono satellitare di GEOHOLM e le ulteriori  comunicazioni sono state più facili. Avuto l’ok dall’armatore ora dipendeva dalla bravura del capitano e dell’equipaggio. Non è stato facile per loro trovare Amphibear, ci sono voluti due ore attraverso i calcoli delle ultime coordinate da parte del team di supporto , nonché l’equipaggio della nave , infine, ha permesso di trovare il Toyota anfibio”.
Continua Mait Nilson: “Ho tre opzioni ora: andare avanti verso Rio De Janeiro, riportare Amphibear a Cabo Verde o terminare l’impresa.  L’ ultima opzione significherebbe rinunciare a questo progetto e deludere tifosi ed appassionati che mi stanno seguendo. Ho pensato: finché ​​c’è Amphibear e può essere riparato, io continuerò. Dipende certo anche quanto mi costerà questo salvataggio fatto dalla GEOHLM e quanto budget mi resterà a disposizione. Ringrazio tutti i tifosi ed appassionati che hanno offerto aiuto, sapendo che ho avuto problemi. Per risolvere il problema della rottura meccanica, in questo momento dovrei tornare in Estonia con Amphibear presso il cantiere canadese dove sono stati prodotti i pontoni o qualsiasi altro cantiere di riparazione navale in alluminio: al momento i puntoni sono l’anello più debole. Per andare avanti e proseguire il viaggio la soluzione è fare la traversata dell’oceano a bordo della nave GEOHOLM che sta navigando verso Rio De Janeiro direzione Brasile. Non c’è altra soluzione. E’ più sicuro, più ragionevole, ma non era previsto nel programma iniziale. Ho promesso al capitano di prendermi cura personalmente della procedura doganale per non creare problema alla società norvegese che mi ha aiutato così tanto. Ciò significa che Amphibear sarà dall’altra parte dell’oceano senza attraversarlo da solo ma proseguirà per questo giro del mondo”. 
toyota-anfibio-mondo-sos-amphibear-cargo1 toyota-anfibio-mondo-sos-amphibear-cargo

“Ecco che GEOHOLM ha sollevato Amphibear a bordo. Secondo il capitano è stato difficile nonostante la dimensione ridotta del veicolo. Molte grazie al capitano Reinold Lederle, all’equipaggio di GEOHOLM e alla società norvegese Dof gestione Storebo  che ha dato il permesso di cercare Amphibear e portarlo a bordo. Persone incredibilmente gentili e abili!”

“Amphibear”  un viaggio col giro del mondo - leggi il primo articolo quando ha lanciato l’SOS link QUI

————— FOTO Toyota Land Cruiser giro del mondo LINK QUI ——————

————— QUI posizione GPS del Toyota di Mait in tempo reale link QUI————— 

GEOHOLM la nave che ha risposto al SOS link QUI

geoholm-nave-sos-toyota-mondo-oceano1geoholm-nave-sos-toyota-mondo-oceano

 

News, Toyota, Viaggi

SOS Allarme richiesta soccorso Oceano Atlantico da Mait Nilson

26 dicembre 2013

Toyota-anfibio-giro-mondo-Amphibear_boat_Mait_Nilson (1)E’ allarme: avaria in mare e richiesta d’aiuto da parte di Mait Nilson, un 44enne estone, ingegnere meccanico che sta effettuando in questi giorni la traversata dell’Oceano Atlantico da Dakar a Natal Brasile.  per il giro del mondo a bordo di un Toyota Land Cruiser modificato “anfibio” in grado di navigare in pieno mare. Questa traversata oceanica fa parte di un tratto del suo viaggio intorno al mondo.
toyota-landcruiser-giro-mondo-anfibioDopo essere partito il 20 dicembre è partito dall’isola di Praia alle ore 13.26 locali ed aver percorso circa 150 miglia al largo in pieno mare Mait Nilson a bordo del suo catamarano (Toyota Land Cruiser trasformato in anfibio) ha avuto una avaria meccanica che lo sta mettando in difficoltà.

PRIMO ALLARME 22 dic – Il primo messaggio di Mait Nilson è del 22 dicembre ore 20:14 con segnalazione guasto meccanico: “One drive broke bracket, other broken on lower side. Will take several days to repair. Still seasick. Sleeping feels best action” da queste coordinate Lat: N 13°49’59.8008″ e Lon: W 24°17’33.7308″ registrate ad una velocità di 3 km/h direzione WSW e a 8.43 m slm. “Si è rotto un disco della staffa puntone superiore ed un altro sul lato inferiore. Ci vorranno diversi giorni per la riparazione. Ancora mal di mare”.

SECONDO MESSAGGIO  23 dic –  ”Sono riuscito a riparare il disco del supporto superiore. L’altro quello inferiore è quasi bloccato. C’è mare con onda che crea difficoltà nella riparazione. L’estremità posteriore si sposta di 1 m in su e giù. Difficile da riparare totalmente. “”One drive fixed on pontoon top. Other almost fixed. Less wave needed, rear end moves 1 m up down. Difficult to repair.” ” Messaggio del 23 dicembre 2013 ore 19:15  alle coordinate (Lat: N 13°45’10.8936″ Lon: W 24°38’44.5308″ Speed: 0 km/h Heading: N Elev: 12.49 m)

TERZO MESSAGGIO 25 dic - Riparazione impossibile in mare non posso proseguire in queste condizioni. E’ necessario un traino per tornare a Praia dove effettuare una corretta riparazione. Le proposte di un traino sono ben accettate… Buon Natale!”

Amphibear info viaggio giro del mondo - Tutte le info sul viaggio giro del mondo di Mait Nilson con foto e video qui LINK

————— FOTO Toyota Land Cruiser giro del mondo LINK QUI ——————

QUI posizione GPS del Toyota di Mait in tempo reale link QUI

capoverde-ocano-atlantico-soccorso-toyota-Mait Nilson-anfibio

 

News, Toyota, Viaggi

Toyota Land Cruiser anfibia traversata oceano mondo

22 dicembre 2013

Immagine anteprima YouTube
Con un Toyota Land Cruiser anfibio, venerdi 20 dicembre è salpato da Praia Capo Verde alle 13:26 locali con destinazione Natal Brasile per una traversata oceanica.

FOTO LINK QUI - E’ l’avventura “giro del mondo” di Mait Nilson, un 44enne estone, ingegnere meccanico che sta effettuando in questi giorni la traversata dell’Oceano Atlantico con una Toyota Land Cruiser modificata per renderla anfibia in grado di navigare in pieno mare. Infatti Mait non utilizzerà alcun traghetto ma farà il giro del mondo, traversando mari ed oceani a bordo della sua vettura Land Cruiser ribattezzata “Amphibear”.
E’ il mio sogno da quando ero bambino – ha detto, alla partenza dalla capitale estone Tallin – Ho lavorato tutte le estati a questo progetto”.
La vettura è stata equipaggiata da due scafi (tipo catamarano) da 10 metri di lunghezza azionati da un sistema idraulico in grado portarli sul tetto della vettura quando è su terra.
toyota-land-cruiser-anfibio-navigazione-amphibear
————— FOTO LINK QUI ——————

Sulla Land Cruiser anfibio-catamarano è integrata una stufa e sono presenti un’ancora, una pompa idraulica ed una toilette portatile.
Questo veicolo può percorrere 120 miglia nautiche al giorno, mentre su strada può raggiungere una velocità massima di 110 km/h.
L’ingegnere meccanico estone percorrerà circa 60.000 chilometri, attraversando stati di vari continenti, tra cui anche l’Italia, e sarà accompagnato da vari copiloti, nel corso di questo lungo viaggio, che dovrebbe terminare ad agosto 2014. La sfida più grande, ovviamente, sarà nei tratti in acqua: “Il primo mare che attraverserò sarà lo Stretto di Gilbilterra – ha detto – il primo fiume in Senegal ed il primo oceano sarà l’Atlantico”.
Questo Toyota utilizza elettronica ChipBox dell’italiana Seletron.
FOTO LINK QUI 

toyota-landcruiser-giro-mondo-anfibio

QUI posizione GPS del viaggio link QUI

Guarda i video del Toyota Land Cruiser anfibio per il giro del mondo
Immagine anteprima YouTube

Immagine anteprima YouTube
Immagine anteprima YouTube

 

News, Toyota , ,