Aziende 4x4EventiNews

4x4Fest 2013: grande successo, tanti eventi e pubblico record

suzuki 1OK

A CarraraFiere l’edizione 2013 del 4x4Fest si è chiusa all’insegna della soddisfazione generale, con il Salone dell’auto fuoristrada che ha registrato circa 29.000 visitatori stimati, mentre Espositori e Associazioni hanno apprezzato l’evento che ha attirato appassionati da tutta Italia e dall’estero. Già a poche ore dalla chiusura ufficiale è evidente la soddisfazione per l’andamento di 4x4Fest, tredicesima edizione del Salone delll’Auto a trazione integrale che si è svolto a CarraraFiere da venerdì 11 a domenica 13 ottobre.

Dopo l’anteprima al Salone di Francoforte e il successo ottenuto nel recente lancio commerciale, il pubblico della tredicesima edizione del Salone Nazionale dell’Auto a Trazione Integrale ha potuto apprezzare da vicino la nuova Suzuki S-CROSS, e provarne sul campo le caratteristiche, a partire dall’avanzato sistema di trazione integrale Suzuki ALLGRIP a quattro modalità d’uso – auto, sport, snow e lock – inseribili a scelta dal guidatore tramite un selettore posizionato nella consolle centrale. S-CROSS ci sta regalando grandi soddisfazioni sin dalla presentazione del suo prototipo. Riteniamo pertanto doveroso farla provare ai molti potenziali acquirenti ed è proprio in questa direzione che si stanno muovendo le nostre molteplici iniziative, come il 4x4Fest. Siamo, infatti, convinti che nel decidere di acquistare una vettura, oggi più che mai, non è sufficiente poterla ammirare nei Saloni o nelle Concessionarie ma è fondamentale mettersi al volante di essa.” ha dichiarato Massimo Nalli, Direttore Generale Automobili di Suzuki Italia.

 

7891it-4x4_6k

Suzuki, Casa giapponese dalla grande tradizione di costruttore di 4×4, è ritornata nuovamente alla kermesse toscana in forze schierando tutta la sua gamma più recente ed i modelli che l’hanno resa celebre presso il grande pubblico. Nell’Area test drive esterna,infatti, accanto a S-Cross nella versione a 4 ruote motrici, i visitatori hanno potuto collaudate le doti di due vetture che hanno scritto la storia del 4×4 della Casa: Grand Vitara Evolution – il SUV compatto che coniuga, al top, stile, funzionalità, affidabilità e capacità off-road – e Jimny Evolution, un mito intramontabile che da oltre 40 anni non smette di affascinare gli appassionati grazie alle sua maneggevolezza e al design inconfondibile. Due punti di riferimento, dunque, dalla personalità marcata e dal successo mondiale sia a livello commerciale sia in ambito delle competizioni sportive. Sono, infatti, ben 5 i titoli conquistati da Grand Vitara nel Campionato Italiano Cross Country (2007, 2008, 2011, 12 e 2013 con l’equipaggio Codecà-Fedullo, vettura esposta allo stand!) e la grande sportività del brand è testimoniata anche dall’esibizione presso l’area Show della Fiera a cura di due equipaggi alla testa del pilota Dalmazzini (vincitore del Suzuki Challenge ) e del pilota Lolli. Nella tre giorni di Salone, la Federazione Italiana Fuoristrada, partner di Suzuki Italia, e la rivista specializzata Elaborare 4×4 diretta da Giovanni Mancini hanno organizzato corsi di guida in Fiera seguiti dagli istruttori FIF a bordo di mezzi Jimny, perfetti per il percorso fuoristrada, essendo provvisti di ridotte. Grande successo, infine per il Tour delle Cave, alla scoperta delle Alpi Apuane, aperto a tutti i possessori di fuoristrada, con i mezzi Suzuki che hanno agito da apripista con gli istruttori FIF.
Allo stand di Desartica Adventures l’attenzione del pubblico è catalizzata dall’imponente Mercedes AMG V12 Biturbo che ha sancito ufficialmente il rapporto di collaborazione tra Club Mercedes G Italia e Mercedes Benz Italia. Si tratta di una G 65 AMG, versione high performance dell’icona off-road della Stella è il fuoristrada di serie più potente al mondo,con una potenza di 450 kW (612 CV),una coppia massima di 1000 Nm e una velocità massima di 230 km/h (limitata elettronicamente).

 

7890it-4x4_4OK

 

Tra i Club di appassionati di fuoristrada da segnalare l’attività in fiera del Jeepers 8V Italian Owners, ospite in fiera della Federazione Italiana Fuoristrada, ha come obiettivo realizzare il registro dei 5000 proprietari italiani di V8 by Jeep. Nato due anni fa tra Prato ed Empoli come club di affezionati del brand made in USA si è posto l’obiettivo di riunire nel club tutti i possessori di Jeep V8 con la medesima passione per i mezzi originali cercando di salvaguardare l’identità originale del V8 l’offroad che, per le sue caratteristiche, si presta ad “interventi” che stravolgono il mezzo e toccano nel profondo le “tasche” dei possessori. Ai circa 30 affiliati attuali contano di aggiungerne molti altri: per iscriversi non sono richieste credenziali particolari o tasse d’iscrizione, ma è sufficiente compilare un modulo con i dati di omologazione del Jeep, rigorosamente V8.
“Credo che la valutazione generale, soprattutto da parte degli espositori, sia molto positiva. Ovviamente aspettiamo i dati ufficiali di chiusura ma stimiamo di avere avuto una presenza di quasi 29.000 visitatori con una netta prevalenza ( quasi il 90%), da fuori provincia: dalle città più lontane e dalle isole. Infatti il numero dei biglietti venduti per ingressi di più giorni è andato oltre le previsioni, segno evidente che, per molti visitatori, si è trattato di una week end di vacanza o di lavoro. Il mondo del fuoristrada – commenta Paris Mazzanti direttore di CarraraFiereha scelto con chiarezza la nostra manifestazione come l’evento di riferimento per la completezza espositiva e il livello tecnico e spettacolare degli eventi. La partecipazione di tanti marchi stranieri testimonia la dimensione che abbiamo raggiunto anche grazie alla collaborazione con le Associazioni che, con il loro impegno nell’organizzazione di eventi, hanno dato un contributo molto importante alla riuscita di 4x4Fest. L’apertura alle moto offroad si è confermata una scelta corretta e molto apprezzata dai visitatori per lo spettacolo che questi mezzi assicurano sulle nostre piste. Richieste oltre le aspettative anche per i test drive riservati alle moto nella pista in Fiera  (molto apprezzata l’apertura ai bambini sotto la sorveglianza degli Istruttori) e nel tracciato sulla spiaggia. Nei contatti con gli espositori sono emersi spunti e suggerimenti molto interessanti sui quali riflettere per realizzare un’edizione 2014 ancora più ricca e coinvolgente e sarà rafforzato ulteriormente lo spettacolo delle moto. Una riflessione specifica merita PROT.COM, la prima edizione della mostra convegno protezione civile comunità attiva realizzata in parallelo a 4x4Fest che peraltro ospita numerosi mezzi costruiti per impieghi su terreni difficili e in condizioni estreme. Ne siamo molto soddisfatti perché riteniamo di avere avviato un processo che può fare di CarraraFiere un punto di riferimento a livello nazionale come ha dimostrato il successo del convegno “un patto per la protezione civile” al quale hanno partecipato Franco Gabrielli attuale capo del dipartimento della protezione civile e il padre storico del settore l’onorevole Zamberletti”.

 

sand_box_fasola_foto-thomas-oldrati_spiaggiaOk

Molto soddisfatti dell’andamento di 4x4Fest gli espositori, italiani e stranieri, per le contrattazioni agli stand dove è stato particolarmente apprezzato il settore dell’accessoristica che ha consentito di proporre una fiera capace di privilegiare l’utenza tecnica. L’apprezzamento, unanime, viene anche dalle Associazioni. Per Giancarlo Ponti, presidente di UISP – Lega nazionale automobilismo, attivo dal 1975 e oggi con 22.000 iscritti nel settore automobilistico, impegnatissimo anche sulle piste “siamo andati oltre le attese con un pubblico eccezionale anche sulla spiaggia dove abbiamo dato vita ad un combattutissimo trofeo di velocità su sabbia con la partecipazione di grandi specialisti ma anche sulle piste all’interno del complesso. La partecipazione di quasi novanta auto al raduno che ha accompagnato gli equipaggi nel tour delle cave – conclude Ponti – conferma l’importanza di 4x4Fest per il nostro settore”.
Per Marco Pacini, neo presidente della Federazione Italiana Fuoristrada (FIF) “è stata un’edizione molto vivace e la passione del pubblico si vede sulle piste e non solo: il Tour delle cave che abbiamo organizzato ha avuto un afflusso record con ben duecento iscritti entusiasti tanto che abbiamo dovuto aumentare il numero dei mezzi e degli accompagnatori. Si rafforza così il rapporto con il territorio ma anche l’uso corretto e intelligente di un mezzo che ha un numero sempre crescente di utenti grazie anche alle continue novità”.

 

7887it-4x4_1Ok

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button
Close