ClubFriuli Venezia GiuliaNews

G.F.I. 4×4, C.I.S.I. e Protezione Civile uniti a favore di solidarietà e scuola guida 4×4

Incontro GFI-CISI-02La collaborazione fra due entità molto attive a Gradisca d’Isonzo, vale a dire la locale Squadra di Volontari della Protezione Civile ed il Gruppo Fuoristradistico Isontino Alpe Adria hanno dato vita, sabato 9 Maggio, ad una giornata dedicata al tema della solidarietà e della scuola guida 4×4. Il programma ha avuto inizio alla mattina, presenti anche il Sindaco Tomasinsig e l’Assessore Pagotto, con la continuazione di quell’iniziativa, nata nel 2003, che vede per una giornata gli ospiti della Residenza Protetta del C.I.S.I. (Consorzio Isontino Servizi Integrati) essere accolti a bordo dei veicoli del gruppo fuoristradistico e percorrere, su strade a fondo naturale, itinerari off-road della nostra provincia. Durante il “tour” alcune brevi soste su alture panoramiche hanno permesso di ammirare il paesaggio isontino e del Collio da posizioni non raggiungibili se non con l’utilizzo di veicoli fuoristrada. Come sempre, uno dei momenti più apprezzati dai partecipanti è stato l’attraversamento dell’immancabile guado. E mentre i conducenti del GFI erano impegnati a risalire i fianchi delle colline e dei loro ordinati vigneti, gli istruttori del gruppo davano lezione ai Volontari delle Squadre di Protezione Civile di Cormòns e Gradisca d’Isonzo su come utilizzare correttamente ed in piena sicurezza quell’indispensabile accessorio dei mezzi in uso alle stesse PC che è il verricello.

 

Incontro GFI-CISI-01

Incontro GFI-CISI-03

 Veniva il momento del pranzo e tutti quanti facevano rientro a Gradisca d’Isonzo dove gli stessi Volontari, fra i quali alcuni cuochi, avevano preparato un completo “rancio”, servito all’aperto, sotto le fronte degli alberi. Al pomeriggio, aveva termine l’iniziativa con gli ospiti del Cisi mentre per la lezione di guida 4×4 c’era ancora il tempo per un completamento con le spiegazioni pratiche sull’uso del “tirfor”, un utilissimo accessorio di cui sono dotati i mezzi della Protezione Civile. Piena soddisfazione viene espressa dai promotori dell’iniziativa che vogliono ringraziare quanti, tra Autorità, Enti che hanno rilasciato i permessi, piloti e personale operante presso la Residenza Protetta del C.I.S.I., si impegnano ogni anno per rendere possibile questa giornata che coniuga lo sport alla solidarietà e permette la conoscenza di posti del nostro Collio poco visitati ma non per questo meno suggestivi. L’aggiunta della collaborazione con i Volontari della Protezione Civile ha reso ancor più intensa e costruttiva questa giornata, patrocinata dal Comune di Gradisca d’Isonzo e senza costi per la collettività.

Info: Tiziano: 347/5384222

Related Articles

Lascia un commento

Check Also

Close
Back to top button
Close