ClubFriuli Venezia GiuliaModelliToyota

Raduno nazionale Toyota BJ serie 4

La Serie 4 BJ di casa Toyota è davvero un’icona del fuoristradismo mondiale. Si tratta infatti di un mezzo estremamente robusto e che ancor oggi percorre le più dure piste off-road senza dare segni né di stanchezza, né di vecchiaia. Molti sono gli appassionati che conservano in perfetto stato questi veri “muli” del 4×4 e, nel week-end tra il 20 e 21 febbraio, si sono dati appuntamento a Gradisca d’Isonzo (GO) per il secondo raduno nazionale riservato a questi modelli della casa nipponica. Una ventina i mezzi iscritti con provenienza dal nord e dal centro Italia. Sotto l’attenta regia del G.F.I. Alpe Adria, Sezione Sant’Andrea, i partecipanti hanno avuto a disposizione una due giorni ricca di percorsi off-road solo in parte penalizzati dalla pioggia che aveva reso impraticabili alcuni torrenti. Sabato il programma prevedeva un tracciato di una quarantina di chilometri lungo le strade del Carso e della pianura isontina. Il percorso si concludeva con uno pistino di trial 4×4 su fondo ghiaioso e melmoso che faceva soffrire, ma non arrestava, la marcia con le “ridotte” delle Toyota. Alla sera tutti i partecipanti si sono ritrovati al “Mulin vecio” a Gradisca, uno dei locali più caratteristici del centro isontino per consumare una cena molto “ruspante”. Era l’occasione anche per ricevere i ringraziamenti da parte dell’Amministrazione comunale di Gradisca, sempre attenta a questi eventi sportivi che evidenziano in modo turistico l’intero territorio isontino. Domenica, questa volta senza l’assillo della pioggia, si ripartiva alla volta del Collio attraversando colline molto suggestive, con una breve sosta al castello di Spessa, a Capriva del Friuli. Quindi, il percorso riprendeva alla volta della parte finale che portava i partecipanti all’agriturismo Solder, ex Tilatti senza non prima, infangare ancora un pochino le gloriose Toyota nel pistino acquitrinoso adiacente all’azienda. Il pranzo finale anticipava le premiazioni che vedeva riconoscimenti al partecipante proveniente da più lontano, Bortoletto da Savona, alla Toyota più vecchia che risultava quella del triestino Sardo immatricolata nel lontano ’72, al partecipante più giovane, Marco Vischi e a quello con più primavere, Alberto Ferri. Nella prova trial 4×4, al primo posto si classificava Maurizio Servedio, seguito da Alessandro Zani e da Alessio Dainese.

[mappress]

Tags

Related Articles

3 Comments

  1. Vorrei sapere se esistono dei semi assi rinforzati posteriori per il bj 40-42. per evitare di cambiare il ponte per montare il full flotting. Grazie

  2. Salve anchio sono un apasssionato di questo modello di toyota e possiedo un bj 42 ,sarei lieti se mi faceste sapere dove e quando si svolgera il prossimo raduno grazie

  3. Salve meno male che esiste ancora qualcuno che ci ricorda che li vecchio bj rimane sempre una grande macchina,
    vi chiedo se potete farmi avere qualche video del raduno nazionale di Gradisca d’Isonzo (GO).
    grazie Walter

Lascia un commento

Back to top button
Close