ClubEventiLazioMitsubishiModelli

Raduno Pajero World Club Italia a Roma-Rieti sotto il sole di ottobre

Tanto fuoristrada, cucina tipica e ottima compagnia sono gli ingredienti dell’ultima avventura del Pajero World Club Italia che si è svolta sabato 26 e domenica 27 ottobre nelle zone di Leonessa e Cittaducale (RI). Il club monomarca Mitsubishi si è dato appuntamento sabato mattina a Cittaducale, una piacevole cittadina basso-medioevale sul Colle di Cerreto Piano lungo la Via Salaria, antichissima strada consolare romana. Dopo aver effettuato le registrazioni e un buon pranzo con cucina locale, è partito alla scalata del monte Terminillo, un massiccio la cui vetta più elevata raggiunge i 2217 metri di altitudine. Lo sterrato è diventato sempre più sinuoso con una lunga salita fino alla vetta per poi discendere nell’abitato di Antrodoco. Da qui la carovana ha preso un altro sterrato per riscalare la montagna; la metà da raggiungere era il Rifugio Sebastiani situato sopra al monte Terminillo a quota 1800 metri. Il tramonto a quella quota è stato veramente un piacere per gli occhi. Si è ripartiti poi in direzione Leonessa sulla strada molto panoramica Vallonina. La destinazione finale della giornata era infatti l’hotel a Leonessa, una ridente cittadina lungo il versante settentrionale del Terminillo disposto ad anfiteatro a ridosso della città. Durante la cena sono state proiettate le immagini della giornata che come al solito hanno sollecitato la curiosità di scoprire la tappa successiva. La seconda tappa del raduno aveva in programma diverse tipologie di percorso. Appena partiti una bella pietraia ha svegliato definitivamente i piloti. Dopo aver percorso un tratto in salita, le vettura hanno affrontato un po’ di fango e nell’ultimo tratto acqua in quanto è stato percorso il letto di un piccolo fiume. Abbandonata la valle è iniziata la salita verso le antenne. Lo sterrato abbastanza scorrevole ha permesso di raggiungere un bellissimo prato da dove grazie alla visibilità perfetta si è potuto osservare il Gran Sasso.

 

Terminata la pausa con foto di gruppo di rito, la carovana è riscesa verso la valle. Dopo qualche km di asfalto, i partecipanti hanno seguito il letto di un fiume fino ad arrivare ad un parco offroad. Lasciati sfogare i più temerari, tutto il gruppo si è trasferito in un ristorante tipico per il pranzo di chiusura del raduno. Saluti e premiazioni finali. L’organizzazione dei percorsi è stata fatta in collaborazione con il Roar Roma Club che sia durante la progettazione sia durante le giornate è stato un aiuto fondamentale. Appuntamento al prossimo incontro con la classica Cena di Natale il 14 dicembre.

www.drivevent.it

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Check Also

Close
Back to top button
Close