C.I. Cross C. RallyEventiNewsRacing

Baja España-Aragón: l “armata” RalliArt Off Road Team Italy protagonista in Spagna

Erano presenti quasi tutti i migliori piloti off-road del mondo alla Baja España-Aragón, ventottesima edizione di una delle prove europee di maggior prestigio, quarta tappa del Campionato del Mondo Rallyes Tout-Terrain FIA 2011, che si è svolta da venerdì 22 a domenica 24 luglio tra Teruel, Huesca, Saragozza ed il famoso deserto di Los Monegros, protagonista storico di tante edizioni passate. Nella competizione spagnola, le vetture di serie RalliArt Off Road Team Italy hanno dato prova di grande potenziale, affidabilità e competitività, dimostrandosi vincenti a livello mondiale. Alla partenza 71 auto, 32 moto, 11 quad, 3 buggy e 12 camion per un totale di 129 concorrenti provenienti da tutto il mondo e dalle più importanti case automobilistiche. RalliArt Off Road Team Italy ha schierato ben 7 equipaggi di cui 4 nella categoria T2, 1 nella categoria T1, un camion e un T3 Light. Le prove si sono divise in tre giornate: venerdì pomeriggio dal Motorland, nuovo circuito spagnolo situato ne “La Ciudad del Motor de Aragón”, vicino ad Alcaniz, sono partite le vetture in gara per affrontare il Prologo, denominato “Tappa Super Especial” di 5,39 km. Sabato 23 luglio, dopo l’uscita dei partecipanti dal parco chiuso Avenida Cesàreo Alierta, la seconda tappa della Baja España è partita alle 9.42 con il Settore Selettivo 1 di 131 km e alle 14.01 con il Settore Selettivo 2 di 175,27 km. Domenica sono stati disputati il Settore Selettivo 3 e 4 con partenza rispettivamente alle 7.12 e alle 11.29 per altri 306 km totali.
Conclude la gara trionfante l’equipaggio costituito da Roberto Ciampolini e Paolo Paolini, in gara con il Pajero Mitsubishi T2 che conquista il 1° posto assoluto nella categoria T2. Ciampolini, pilota toscano da oltre 20 anni nel mondo dei fuoristrada, ha mantenuto una guida veloce e regolare, collezionando ottimi risultati settore dopo settore, fino alla vittoria di categoria, che ha dimostrato la grande affidabilità della vettura RalliArt vincente a livello mondiale. Ottima gara anche per Silvio e Tito Totani che hanno testato con ottimi risultati il T2 Pajero Station Wagon Mitsubishi con il quale gareggeranno alla prossima edizione della Dakar. L’equipaggio RalliArt è stato velocissimo fin dal Prologo in cui hanno conquistato il 2° posto di categoria T2, 3° nel settore selettivo 1, 1° nel SS2 e 2° nel SS3, arrivando alla partenza dell’ultimo settore in testa alla classifica. A 3 km dalla fine si è rotto il cambio e l’equipaggio è rimasto in panne a pochi passi da un risultato importante a livello mondiale. Nonostante l’abbandono della gara, la performance è stata più che soddisfacente e si prospettano già ottimi risultati in previsione della Dakar. Meno fortunati gli altri equipaggi RalliArt. Alessio De Angelis, in coppia con Massimiliano Catarsi, era arrivato alla Baja spagnola alla ricerca di un buon piazzamento, sapendo di avere tutte le carte in regola per conquistare importanti posizioni. Dopo un buon Prologo il venerdì, in cui si era classificato 4° nella categoria T2, De Angelis si è dovuto ritirare nel SS1 per la rottura di un supporto del motore dopo un passaggio in avvallamento che ha compromesso la sua gara, proprio quando stava battagliando con ottime prospettive.
Peccato anche per Carmine e Tito Salvi che, dopo aver accumulato buoni risultati, sono stati bloccati nell’ultimo settore di domenica da una rottura arrivata di conseguenza ad un’uscita di strada del primo giorno. Nel corso della gara e delle diverse performance di settore, le vetture Ralliart Off Road Team Italy hanno dimostrato un forte potenziale ed hanno ottenuto ottimi risultati, dando prova di grande competitività a livello internazionale, spiccando in una classifica composta dai più forti veicoli T2 al mondo. Nella categoria T1 ha gareggiato con il Pajero Mitsubishi l’equipaggio costituito da Pietro Musacchia e Monica Buonamano che, dopo buone performance nelle prime prove, non ha potuto concludere la gara a causa di un’uscita di strada in una curva critica, ritirandosi in conseguenza ai danni subiti. Buon risultato per l’Iveco Eurocargo pilotato da Renato Rickler, nell’abitacolo insieme a Rudy Briani e Alberto Rovagnati. Con una guida regolare e senza prendere troppi rischi, l’equipaggio sabato era 3° tra i T4, poi a causa della stallonatura di una gomma ha concluso al 5° posto assoluto, nonostante la potenza quasi tripla dei camion concorrenti in gara. Da sottolineare anche la buona performance del T3 Light guidato dal pilota spagnolo Jesùs Camara. Dopo un prologo difficile, Camara ha recuperato molte posizioni e ha fatto registrare ottimi tempi, concludendo 2° assoluto di categoria T3. Il T3 Light, presentato giovedì 21 al Motorland in occasione della Baja Espana da Epsilon Team, che in Spagna ne è l’importatore in esclusiva, è un veicolo innovativo ed estremamente leggero, progettato e costruito da Danisi Engineering e gestito da RTeam per tutto ciò che riguarda l’allestimento, l’assistenza ed il noleggio nel mondo. Il T3 Light ha dimostrato grande affidabilità e velocità, in vista della prossima partecipazione a gare internazionali tra le quali la Dakar 2012. Gli equipaggi RalliArt Off Road Team Italy saranno di nuovo pronti a dar battaglia per il quinto appuntamento previsto dal calendario 2011 del Campionato del Mondo Rallyes Tout-Terrain FIA: l’ Hungarian Baja dal 25 al 28 agosto.

www.ralliart-offroad.it

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Check Also

Close
Close
Close