C.I. Cross C. RallyEventiNewsRacing

Baja Puglia e Lucania, quarto round Tricolore

Due gare in una. Nel fine settimana, a Melfi, rally e cross country daranno vita a due gare distinte ma coese in una unica manifestazione. L’evento organizzato da Sports Marketing & Management è il secondo appuntamento, dei tre previsti dalla Federazione – l’altro sarà San Crispino Città di Gubbio di fine giugno – che permetterà la convivenza delle due specialità in un programma parallelo ma sfalsato di qualche ora nello svolgimento. I concorrenti della Baja Puglia & Lucania, valido quale quarta tappa del Campionato Italiano Cross Country Rally, quanto quelli del terzo round del Trofeo Rally Terra, affronteranno tracciati simili ma differenti in alcuni tratti, partiranno in orari differenti ma avranno molteplici punti d’incontro, zone d’assistenza, partenze ed arrivi. La due giorni della Baja Puglia e Lucania, dopo le operazioni di verifica, sabato 2 giugno andrà in scena con la prima tappa della gara dei fuoristrada che scatterà a partire dalle 13.31 ed arriverà 20.57. La seconda tappa, invece, si correrà domenica 3 con start alle 9.35 e terminerà 14.23. I fuoristrada affronteranno complessivamente 446,39 chilometri, di cui 159,84 di sei “settori selettivi” dei quali quattro disputati il sabato e due il giorno successivo. Direzione gara, segreteria e sala stampa, nei giorni della gara saranno ospitate nella sede del Municipio di Melfi, mentre il parco assistenza sarà collocato nel piazzale del vicino Palasport. La massima serie Tricolore fuoristradistica arriva al Puglia e Lucania dopo la disputa delle prime tre gare, con tre vincitori differenti. Suzuki guida la classifica tra le Case costruttrici ed il suo pilota Lorenzo Codecà la graduatoria Conduttori. A bordo del Grand Vitara 3.6 V6 T1 il milanese è terzo all’Italian Baja alle spalle di Riccardo Colombo ed il vincitore Pierpaolo Larini, entrambi su Mitsubishi RalliArt, è primo nella seconda tappa siciliana della Terra del Sole e secondo in quella marchigiana della Baja Rally Adriatico dietro a Giovanni Manfrinato, vincitore a bordo del Renault Megane Proto. Il romano Claudio Petrucci è secondo assoluto, primo del Gruppo T2 dei veicoli di serie e secondo del Suzuki Challenge con due secondi posti in Sicilia e nelle Marche. Il versiliese Larini, non presente a Melfi, è terzo precedendo di qualche lunghezza l’elbano Alberto Spinetti, secondo del T2 ma leader del monomarca dei Suzuki Grand Vitara 1.9 DDiS. Veloce e determinato, ma sfortunato in alcune occasioni è il leader Gruppo T3 l’italo argentino Paolo Biglieri, in gara con il Danisi Light il fuoristrada tubolare a due sole ruote motrici e con motorizzazione motociclistica denominato Dust Devil. Assenti alcuni degli “uomini da Classifica” è il giovane Bertoni, con il Mitsubishi Pajero di classe 2 a godere dei favori dei pronostici per l’affermazione nel Gruppo TH.

Classifica CI Cross Country Rally

Marche: 1 Suzuki punti 62,2; 2. Mitsubishi 61,6; 3. Nissan 14,4; 4. Trc 2 Bmw: 9,6; Assoluta: 1. Codecà punti 67,6; 2. Petrucci 39; 3. Larini 36; 4. Spinetti 31,2; 5. Colombo 25,2; 6. Manfrinato 24;

Coppa Csai Gruppo T1: 1. Codecà Punti 57,4; 2. Larini e Cau 30; 4. Colombo 21,6; 5. Manfrinato 20

Coppa Csai Gruppo T2: 1. Petrucci Punti 45; 2. Spinetti 44,4; 3. Borsoi 30; 4. Facile 25,8; 5. Bombelli 21,6.

Coppa CSAI Gruppo T3: 1. Biglieri punti 15; 2. Marenco 10,8;

Coppa Csai Gruppo Tm: 1 Salerno Punti 25

Coppa CSAI Gruppo TH: 1. Cavinato punti 30; 2. Bordonaro 25; 3. Bertoni e Cantarello 21,6; 5. Paloschi 20.

Scuderie: Emmetre Racing punti 69,4; 2. Solferino Rally 21,6; 3. Malatesta 20

 

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button
Close