C.I. Cross C. RallyEventiMitsubishiModelliNews

Italian Baja 2010: una gara incredibile! [video]

Foto Moretti

Una gara che ha dell’incredibile, l’Italian Baja di RalliArt Divisione Fuoristrada Italia, che è iniziata con tutte le carte in regola per una vittoria assoluta, e si è conclusa con un terzo posto di Tassi nella classifica di gruppo, come risultato finale. Le danze si sono aperte venerdì 19 marzo quando, a scandire il tempo tra gli equipaggi italiani, era Riccardo Colombo, navigato da Rudy Briani su Mitsubishi Pick Up L200 T1, secondo equipaggio nel tricolore. Alla fine del SS2, il pilota legnanese ha migliorato ulteriormente il suo tempo, portandosi nella “top-five” dell’assoluta ed in vetta alla classifica italiana, dominando sino alla fine del terzo settore selettivo, che si è corso, come il secondo, nella giornata del sabato. L’equipaggio lombardo ha mantenuto ritmi serrati ed è stato rallentato soltanto da un inusuale problema al radiatore. Domenica, in una gara ormai compromessa e nel tentativo di vincere la tappa, in una serie di profonde buche il possente L200 RalliArt è volato troppo in alto, rischiando il cappottamento, e finendo poi nella boscaglia, ai lati del percorso. In un soffio Colombo è fuori, costretto a non firmare l’Italian Baja 2010, come successo nella passata edizione. Al titolo italiano ci ha puntato, andandoci davvero molto vicino, anche un velocissimo Pierpaolo Larini, navigato da Francesco Pellicciotti, su Pajero WRC T1 diesel. Affrontando l’intera gara con passo molto regolare e dinamico, l’equipaggio toscano ha regalato grandi prestazioni, dimostrando anche un ottimo feeling con il vigoroso WRC turbo diesel, e rimanendo nei vertici della classifica italiana, durante diversi Settori Selettivi. Un problema al cambio, risolto brillantemente dall’assistenza, che è riuscita ad effettuare l’operazione in 40 minuti, si è poi tradotto in un ritardo allo start, in quanto il cambio nuovo montato a Larini aveva un imprevedibile malfunzionamento interno. Le due ore di penalità hanno pesato molto sul risultato finale. “Il percorso era davvero molto bello ed impegnativo” – ha commentato a caldo il pilota toscano –  “e ci siamo divertiti molto affrontando la prova nei due sensi, soprattutto nel giorno 2, quando le curve richiedevano molta più precisione. Se la sfortuna non ci avesse messo del suo, avremmo centrato un obiettivo importante. Ma le gare sono così, e abbiamo tutto il tempo per rifarci”.  Ottime le prestazioni di Gian Luca Tassi, il pilota diversamente abile che ha condiviso l’abitacolo del  Pajero T2 diesel con l’esperto codriver toscano Massimiliano Catarsi. Grazie ad un’andatura controllata e costante, Tassi ha portato a casa un ottimo terzo posto nella categoria T2. “Ho preferito non assumermi grandi rischi, su di un percorso tosto e vario come quello dell’Italian Baja. Alla fine, i frutti sono arrivati e sono contento di questo primo risultato nella stagione 2010 che, con il grande Max, affronteremo sempre più decisi” ha sottolineato Tassi. Grande attesa aveva creato anche l’esordio stagionale dell’esperto Roberto Ciampolini, al via a Pordenone con Simona Mantovani alle note. Una serie di problemi davvero improbabili al Pajero T2 Did passo lungo, hanno rallentato la corsa del campione toscano, che ha confermato sin da subito grandi potenzialità ed un buon affiatamento con la navigatrice. Ma alla sfortuna, purtroppo, non si comanda, e Ciampolini è stato costretto al ritiro, con tutta la voglia di rimettersi in gioco nella prossima gara. Per Carmine e Lucio Salvi, al via della gara pordenonese con un Pajero T2 Diesel, per la prima volta in una gara internazionale, un ottimo quarto posto nella classifica di gruppo. I fratelli Totani, al via con il Mitsubishi Pajero WRC T1, sono invece scivolati in fondo alla classifica generale per un problema nel prologo, compromettendo così tutta la gara, nonostante grande affiatamento con un mezzo performante ed in linea con le loro esigenze. Il team manager RalliArt Divisione Fuoristrada Italia Renato Rickler ha così commentato la gara di inizio stagione 2010: “Da ormai diversi anni vivo il mondo delle competizioni fuoristrada e mai mi sono imbattuto in una serie di insoliti problemi come quelli riscontrati in questa gara, che sono stati davvero tanti e rarissimi. I nostri uomini in assistenza hanno saputo fronteggiare il tutto con la massima professionalità di sempre e i numeri ci hanno confermato che, senza questi intoppi, la gara avrebbe sicuramente avuto un altro esito. Siamo pronti più che mai a riprenderci a Parma quello che la sorte ci ha tolto a Pordenone, forti delle qualità del nostro grande Team”.

www.ralliart-offroad.it
www.ralliart-offroad.com

Foto Moretti
Foto Moretti
Silvio Totani
Foto Moretti

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ksuAeiRh1G4[/youtube]

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close