EventiModelliNewsSsangYong

Nuovo SsangYong Korando

A 5 anni dalla scomparsa dai listini ritorna un classico della storia SsangYong ovvero Korando, un SUV integralmente nuovo progettato in Europa per soddisfare gli standard e le esigenze dei nostri mercati. Nato nel lontano 1974, Korando è nel mondo dei SUV uno dei nomi più noti di questo settore, tanto da entrare nel Guinness dei primati coreano come modello di automobile più longevo del Paese, potendo peraltro fregiarsi del titolo – conquistato nel 1983 – di primo veicolo a quattro ruote motrici proveniente dalla Corea sviluppato interamente dall’azienda produttrice. Con il modello che viene presentato al pubblico in questi giorni, il SUV coreano strizza l’occhio al mercato europeo , grazie anche alla prestigiosa collaborazione stilistica di Giorgetto Giugiaro e ostentando qualità ed eleganza fino ad oggi sconosciuti alle generazioni precedenti. L’ambizioso proposito della Casa di Seoul è quello di imporsi nel mercato dei SUV compatti sfruttando caratteristiche di primo livello, quali design accattivante e personale, equipaggiamenti tecnici raffinati e mirati al comfort – segnaliamo la selleria  parzialmente rivestita in pelle o l’illuminazione montata sugli specchietti retrovisori esterni che rende visibile anche al buio la soglia di ingresso – e una dotazione di sicurezza ai massimi livelli. Sono disponibili di serie sei airbag, il sistema ESP con antiribaltamento, l’assistenza alla frenata di emergenza, i poggiatesta attivi, l’ausilio delle partenze in salita (hill holder), l’attivazione automatica delle luci d’emergenza in caso di brusca decelerazione e il sistema ISOFIX per i seggiolini dei bambini. Ma per essere competitivo all’interno di una agguerrita fascia di mercato, com’è quella dei crossover-SUV compatti, Korando può contare anche sulla nuova motorizzazione 2.0 diesel e-XDi200, interamente progettata e realizzata “in casa”, da ben 175 CV che vanta consumi ridotti (6 l/100 km nel ciclo combinato) ed emissioni di CO2 di soli 157 g/km. Il propulsore può essere accoppiato a due trasmissioni, automatica o manuale, entrambe a sei rapporti, disponibili sia a due che a quattro ruote motrici. Entro il prossimo anno la gamma si amplierà ulteriormente con l’introduzione di un motore diesel 1.7 da 145 CV dai consumi ancor più bassi del 2.0 e di un’unità a benzina 1.8 da 125 CV.

Tags

Related Articles

One Comment

Lascia un commento

Back to top button
Close