EventiMitsubishiModelliNews

RalliArt Off Road Italy all’Abu Dhabi Desert Challenge

Dopo il grande successo all’Italian Baja, dove RalliArt Off Road Italy ha conquistato il podio T2 con l’equipaggio brasiliano Moraes-Sachs e con i portoghesi Branco e Serôdio, il team italiano è pronto per affrontare la seconda tappa della Coppa del Mondo FIA Cross Country Rallies nel deserto di Abu Dhabi. Un percorso di ben 1.987 km con 1.396 km di speciali divise in 5 giorni tra le mille insidie del deserto arabo, costituito da sabbia soffice e dune alte che metteranno a dura prova piloti e mezzi. Con partenza e arrivo nel circuito di Yas Marina, la competizione mondiale si disputerà nella regione occidentale di Al Garbia, raggiungendo la profondità del deserto di Liwa ed attraversando terre ostiche e ardue per qualsiasi professionista.
Il team RalliArt parteciperà con il leader della classifica mondiale assoluta Reinaldo Varela, navigato da Gustavo Gugelmin, con il Pajero Mitsubishi T1. Il pilota brasiliano, che nella prima tappa della Coppa del Mondo a Pordenone disputata poche settimane fa si è subito aggiudicato la vetta della classifica, è anche l’attuale Campione in carica T2 avendo vinto la Coppa Mondiale nel 2012 con RalliArt, ed è pronto per la nuova sfida nella categoria T1.
Dopo lo straordinario esordio all’Italian Baja, dove hanno conquistato il 1° posto assoluto T2 rimanendo sempre ai vertici della classifica, tornano in pista con RalliArt i brasiliani Marco de Moraes e Eduardo du Sachs che sfideranno il deserto all’Abu Dhabi Desert Challenge. Con i colori del team RalliArt anche l’equipaggio portoghese formato da Rómulo Branco e João Serôdio, che a Pordenone hanno fatto vedere tutto il loro talento combattendo fino in fondo per la vittoria e posizionandosi sul secondo gradino del podio T2.
Giovedì 4 e venerdì 5 aprile si svolgeranno le verifiche amministrative e tecniche presso il circuito Yas Marina, mentre sabato 6 la gara entrerà nel vivo con la super speciale. Domenica gli equipaggi dovranno percorrere più di 300 km per la prima sessione denominata “Abu Dhabi Motorsport” e lunedì 8 ulteriori 400 per la speciale “ADNOC”. Martedì il percorso “Qasr Al Sarab” sarà ancora di 413 km e mercoledì la speciale “Nissan” sarà addirittura di 492 km. La gara si concluderà giovedì 11 aprile con l’ultima speciale “Abu Dhabi Aviation” di 372 km.

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Close
Close