C.I. Cross C. RallyEventiMitsubishiModelliNewsRacing

RalliArt Off Road Italy brilla all’Abu Dhabi Desert Challenge

L’Abu Dhabi Desert Challenge, secondo appuntamento della Coppa del Mondo FIA Cross Country Rallies 2013, è stata una grande sfida che il team RalliArt Off Road Italy ha saputo affrontare al meglio con i propri equipaggi, lottando contro le grandi dune del deserto arabo per ben 5 giorni consecutivi. Una gara difficile, costituita da 5 speciali di lunghezza variabile ma di circa 300 km ciascuna, fatta di mille insidie in un territorio arduo, soprattutto per i piloti non abituati alla guida sulla sabbia ingannevole del deserto emirato, dove un piccolo errore può costare caro e tutti i maggiori esponenti mondiali rally raid sono messi duramente alla prova. Dopo aver vinto il Titolo T2 nel 2012 con il team RalliArt, per la stagione 2013 Reinaldo Varela, navigato dall’esperto Gustavo Gugelmin, ha voluto affrontare una nuova avventura passando nella categoria T1, con mezzi ancora più potenti e performanti.
Sabato 6 aprile, il pilota brasiliano è salito per primo sul podio di partenza nel circuito di Yas Marina con la vettura RalliArt, a cui è stato dato il numero 201 data la vittoria assoluta all’Italian Baja con cui Varela si è aggiudicato il 1° posto nella classifica mondiale. Dopo un buon prologo, nella prima sessione l’equipaggio sudamericano ha subito una penalità di 100 ore a causa della rottura del tubo dell’olio e ciò ha compromesso notevolmente la posizione in classifica. Nel corso della competizione, Varela ha poi portato a termine con ottimi risultati tutti gli altri settori fino a conquistare la Top Ten con il 10° posto nell’ultima sessione giovedì 11 aprile, concludendo in 27° posizione nella classifica generale conclusiva.
“L’ultimo settore è stato tranquillo e veloce – ha dichiarato Varela all’arrivo – permettendoci di raggiungere velocità di 160 km orari, un percorso molto diverso da quelli dei giorni precedenti. Durante questa gara abbiamo acquisito molta esperienza che è proprio quello che volevamo quando abbiamo deciso di affrontare la nuova sfida del T1.”
Un’ottima performance quella del portoghese Rómulo Branco, in coppia con il suo navigatore João Serôdio. L’equipaggio aveva già fatto vedere il proprio talento all’Italian Baja con il 2° posto sul podio T2, ma ha ancora più entusiasmato la bravura e la costanza mostrate nella guida tra le gigantesche dune del deserto arabo, in cui i portoghesi hanno sapientemente guidato la vettura RalliArt, rimanendo sempre nei primi posti della classifica T2 ed ottenendo il 4° posto assoluto T2 al traguardo della competizione.
Un risultato eccellente, considerando oltretutto che si è trattato della loro prima esperienza di gara nel deserto. Attualmente l’equipaggio Branco – Serôdio è 2° in classifica assoluta T2 del Campionato Mondiale ed è pronto per la prossima tappa che si svolgerà nel Qatar. “Sono molto contento della nostra prestazione – ha affermato Branco alla fine della gara – Abbiamo imparato molto da questa prova ed è veramente bello aver conquistato un buon risultato qui ad Abu Dhabi. Siamo stati molto rigorosi ed abbiamo controllato ogni passo, dato che il nostro obiettivo principale era quello di finire la gara senza mancare alcun controllo. Nella parte finale della prova, abbiamo avuto un problema elettrico sulla nostra vettura e questo ci ha tolto molta potenza, costringendoci ad evitare l’ultima linea di dune ed avere quindi una sanzione. Fortunatamente ciò non ha modificato la nostra posizione in classifica”.

 

Dopo il 1° posto sul podio T2 a Pordenone, è tornato in pista con RalliArt Marco de Moraes, navigato da Eduardo du Sachs, con lo scopo di acquisire punti preziosi per il campionato mondiale. Durante i primi settori, il brasiliano ha studiato il terreno e migliorato la guida sulla sabbia che fino ad ora non conosceva, in quanto si è trattato per l’equipaggio della prima partecipazione ad una competizione nel deserto arabo. Moraes ha ottenuto poi prestazioni sempre migliori, conquistando al traguardo l’8° posto in classifica T2 finale.
“La nostra partecipazione ad Abu Dhabi è stata fondamentale per migliorare la tecnica di guida nel deserto – ha dichiarato Moraes – Ritengono che avere corso qui è stato importante per noi in preparazione per quello che troveremo nella prossima tappa. Torniamo a casa felici della nostra prestazione perché l’8° posto ci garantisce punti preziosi, dal momento che stiamo parlando di una gara con peso 2 “. D’accordo con Moraes, Eduardo du Sachs ha continuato: “In questi giorni abbiamo appreso molto riguardo alla guida sulla sabbia, ci siamo evoluti e ciò è gratificante perché bisogna sempre migliorare e metterci in gioco.”
Il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo Cross Country Rallies sarà il Sealine Cross Country Rally che si disputerà dal 21 al 27 Aprile ed avrà come base logistica il circuito di Losail, vicino alla città di Doha, nello stato del Qatar. Con RalliArt saranno ancora in pista Varela – Gugelmin con il T1, Moraes – Sachs e Branco- Serôdio con il T2. La competizione si articolerà in 4 settori selettivi per un totale di 1500 km.

 

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Close
Close