Eventi

Tout Terrain 2009

Codecà, Fedullo e Suzuki chiudono in bellezza il CIR Tout Terrain 2009 aggiudicandosi il Raid del Riso, 13. Rallye Tout Terrain Biella.A bordo del Grand Vitara 3.2 V6, l’equipaggio di Suzuki Italia riscatta in parte una sfortunata stagione, transitando per primo al traguardo di una gara che ha condotto sempre in testa, precedendo di 1’09” gli emiliani Andrea Lolli e Sonia forti, secondi con il Suzuki Grand Vitara 1.9 DDiS. Gli alfieri della Taurus Racing si piazzano al terzo posto assoluto della classifica generale del campionato ACI CSAI a rafforzare una stagione strabiliante, che già li vede al vertice del Suzuki Challenge e segnalarsi quale miglior equipaggio privato della serie. La prova biellese, veloce e insidiosa soprattutto nella seconda tappa odierna condizionata dalla pioggia, ha di fatto chiuso la stagione assegnando il titolo tricolore al milanese Riccardo Colombo che, in coppia con Rudy Briani, è arrivato terzo al traguardo della due giorni piemontesi. Al volante del Mitsubishi L 200 Pick Up, il portacolori della RalliArt Divisione Fuoristrada Italia, ha risolto a suo favore il duello che lo ha contrapposto a Alex De Angelis, suo giovane compagno di squadra, vera rivelazione dell’annata. Presentatosi al Raid del Riso in testa alla classifica generale tricolore con due punti di vantaggio su Colombo, il ferrarese in coppia con Simona Mantovani, ha partecipato alla gara con il Mitsubishi Pajero WRC CTD RalliArt, con il quale ha ribattuto colpo su colpo alle prestazioni del rivale. Sono i colpi di scena a movimentare e accendere il confronto tra i due. Terzo assoluto dopo due settori selettivi, De Angelis viaggiava sicuro nella prima tappa avanti a Colombo, quarto in classifica, l’emiliano poi usciva di strada nella terza prova e lo scudetto tricolore passava nelle mani del milanese che chiudeva la prima tappa al secondo posto assoluto. Pioveva forte all’inizio della seconda tappa odierna e al fuoristrada di Colombo non funzionava il tergicristallo nella prima frazione cronometrata. Il milanese perdeva tutto il vantaggio che vantava nei confronti di un De Angelis in piena rimonta. Nel quinto e penultimo settore selettivo, Colombo riusciva a riportarsi sotto a De Angelis, in quel momento terzo in gara con 10” di vantaggio sull’inseguitore. In pratica, i piloti RalliArt si giocavano il terzo gradino del podio della gara ed il titolo nelle ultimi 13 chilometri della prova conclusiva, dove il ferrarese usciva di strada ed il milanese lo risuperava definitivamente piazzandosi al terzo posto. De Angelis terminava la gara al quarto posto, conquistando il secondo gradino del podio assoluto tricolore, il primo del gruppo T2 e nella Coppa CSAI Diesel.Riccardo Colombo si aggiudica quindi il campionato per la prima volta in carriera, superando De Angelis ai punti che nel computo totale deve scartare un risultato conseguito nella stagione, in quanto il regolamento del CIR Tout Terrain prevede il massimo di sette risultati validi su otto conseguiti. Quinti nella gara biellese erano Bombelli e Manfredini, Pajero 3.2 DiD, sesti Donadelli e Rebottini, Pinin Evo, settimi e secondi nel Suzuki Challenge erano Sabellico e Dell’Uomo con il Grand Vitara 1.9 DDiS, che precedevano di 29” Mancusi e Rossini, terzi della gara tra i Grand Vitara di serie e del trofeo monomarca Suzuki. Al nono posto a Biella si piazzavano Trivini e Trivini, Pajero 3.2 DiD, e decimi risultavano Ricci e Fattori all’esordio col Nissan Navara Ermolli.

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Close