ModelliNewsSuzuki

La FIF sceglie Suzuki

La FIF Federazione Italiana Fuoristrada ha scelto Suzuki Esperienza e tradizione per una guida divertente e consapevole. Competenza e passione sono, infatti, gli elementi essenziali per poter contribuire concretamente alla formazione di una cultura automobilistica che richiede al di là delle capacità d’insegnamento e divulgazione della materia, la volontà che questa possa essere applicata sempre e solo nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza, su e fuori strada. La partnership che oggi vede protagoniste Suzuki Italia e FIF, è strutturata al fine di voler offrire oltre il lato puramente emozionale, come quello di poter guidare a contatto con la natura, la diffusione del valore per l’ambiente stradale e la conoscenza basilare delle potenzialità e delle principali caratteristiche dei veicoli con trazione integrale. Con oltre quarant’anni di esperienza, 250 club distribuiti su tutto il territorio nazionale, forte di un corpo istruttori che conta ben 300 professionisti, la Federazione Italiana Fuoristrada ha scelto di raccogliere e condividere l’impegno che Suzuki Italia porta avanti da sempre nello sviluppo di automobili capaci di offrire prestazioni, sicurezza e innovazione. Con una quota di mercato dei 4×4 che nell’ultimo anno ha superato il 4% Suzuki rappresenta un vero e proprio punto di riferimento, sia in ambito sportivo, grazie ai successi ottenuti con Grand Vitara nel campionato italiano Cross Country nel 2007, 2008 e 2011, sia per il cliente, che può trovare in gamma il mezzo più adatto alle proprie esigenze: purista ma ricercato con Jimny, oggi disponibile nella nuova versione battezzata “SHIRO”; raffinato e esigente del comfort senza compromessi, con Grand Vitara; o amante della guida informale su 4×4, con Swift e SX4. La collaborazione tra Suzuki Italia e FIF nasce per poter corrispondere a queste necessità, con l’obiettivo, grazie ai corsi di guida che verranno offerti fino al prossimo 30 giugno ai 120 acquirenti di Jimny SHIRO, di far vivere l’emozione del fuoristrada, contribuendo nell’insieme alla formazione della sicurezza e al corretto utilizzo della trazione integrale. “FIF Sceglie Suzuki”, dunque, non vuol essere solo un pay-off pubblicitario, quanto la concretizzazione di un accordo che va oltre il lato commerciale per inserirsi in una serie di progetti condivisi tra professionisti della guida e costruttore di automobili, col fine unico di rafforzare reciprocamente l’uno il valore dell’altro, un punto di partenza che avrà un seguito certo oltre il lancio delle attività dei corsi di guida sicura in fuoristrada offerti in occasione della campagna con Jimny SHIRO. Grazie al supporto della Federazione Italiana Fuoristrada, Suzuki oggi può aggiungere ancora più valore alla passione per l’off-road divertente, sicuro e rispettoso della natura.

 

 

Suzuki guarda al futuro con il 4×4 – La casa di Hamamatsu ha le idee chiare e intende consolidare la propria presenza nel comparto del 4×4, vista l’importanza determinante che ricopre a
livello globale e il minor impatto che la crisi mondiale ha avuto su questo segmento rispetto al resto del mercato. Una strategia sostenuta dalla crescita del 3% registrata da Suzuki Italia nel 2011 nella vendita di vetture 4×4 e che diventerà il cavallo di battaglia con cui il nono produttore automobilistico mondiale intende affrontare la crisi internazionale in corso, realizzando veicoli innovativi, ecocompatibili e adatti alle esigenze di un mercato in evoluzione. Suzuki del resto ha una tradizione fuoristradistica che risale ad oltre 40 anni fa quando nel 1970 presentò Jimny LJ10, un fuoristrada compatto ma tenace che ha immediatamente incontrato l’interesse del grande pubblico. Un modello in controtendenza rispetto al trend dell’epoca, che vedeva modelli dalle dimensioni generose conquistare il mercato del 4×4, e che ad oggi ha superato i 2 milioni di unità vendute in tutto il mondo. Con Jimny ha preso il via la grande avventura Suzuki nel segmento dei 4×4 e che da allora ha visto la nascita di numerosi modelli sempre più tecnologici, sicuri, affidabili e capaci di soddisfare una clientela alla ricerca di un’auto per le necessità quotidiane, elegante e piacevole da guidare. Vitara e Grand Vitara sono le protagoniste di un’evoluzione del 4×4 di Suzuki che ha l’obiettivo di avvicinarsi ad un utente più esigente, che alla tecnologia off-road unisce il comfort di bordo e lo spazio interno a disposizione dei passeggeri. La trazione integrale è diventa così un elemento distintivo e di forza del brand con oltre il 39% di vendite di veicoli 4×4 in Europa (dato che in Italia supera il 45%). Il DNA off-road è stato trasmesso anche al segmento delle stradali con la versione 4×4 di Swift, pressoché senza concorrenti nel segmento B e con un rapporto di 1 unità 4WD ogni 4 vendute in Italia, e al crossover SX4 le cui vendite hanno un rapporto di 1 a 2, e che offrono una soluzione di mobilità versatile e attenta alla sicurezza su strada. Alla tradizione 4×4 Suzuki abbina l’attenzione alla sicurezza perché ogni esperienza di guida possa esaltare il divertimento salvaguardando l’incolumità del guidatore. In questo ambito rientrano le iniziative Swift&Safe, Suzuki&Safe e da oggi Jimny OFF Course, legate alla promozione di una guida sicura e consapevole con corsi di guida off-road e su pista, offerti agli acquirenti delle proprie vetture fino al 30 giugno 2012. Iniziative che Suzuki intende sviluppare ulteriormente per regalare ai suoi clienti maggiori opportunità di svago nel tempo libero, maggiore dimestichezza e responsabilità nella guida di tutti i giorni. Ma per Suzuki spirito di libertà e di avventura, propri del 4×4, vanno di pari passo con soluzioni tecnologiche all’avanguardia che da sempre contraddistinguono l’intera produzione dell’azienda nipponica e che si traducono in motorizzazioni sempre più rispettose dell’ambiente, telai in grado di assorbire efficacemente le asperità del terreno, sospensioni che garantiscono il massimo comfort su tutte le superfici, oltre a dotazioni interne per rendere più piacevole anche il minimo spostamento. I progetti futuri di Suzuki vedono il 4×4 come una soluzione trasversale rispetto ai segmenti tradizionali, a copertura delle vetture cittadine e stradali, come Swift e SX4, fino ai fuoristrada, Jimny e Grand Vitara, solidi e puri.

 

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button
Close