HyundaiModelliNews

Nuova Hyundai Santa Fe

Veloce, elegante e con brillanti doti fuoristradistiche, la nuova Hyundai Santa Fe arriva sul mercato internazionale sull’onda del brillante successo di Hyundai nel mercato europeo dei SUV di segmento D. Un design affascinante e rinnovato, maggior comfort e qualità si combinano a motori più efficienti per offrire agli appassionati una vettura ricercata e dalla forte personalità. Contrariamente alle vetture più recenti della gamma, Hyundai ha voluto conservare Il nome “Santa Fe“ anche con questa terza generazione, per rimarcare la vincente tradizione di questo popolare D-SUV. In particolare ad oggi, la Hyundai Santa Fe ha raggiunto quasi 2,56 milioni di unità vendute a livello mondiale fin dal lancio (2000), di cui oltre 350.000 in Europa – e ben più di 38mila in Italia. Questa 3a generazione intende così confermare le ottime performance dell’azienda sul mercato dei SUV (l’Italia è il primo mercato europeo di ix35): obiettivo 2013, primo anno di completo di commercializzazione, è quello di conquistare il 5% del segmento D-SUV continentale. Il design segue le linee-guida della “Scultura Fluida”, l’esclusivo linguaggio estetico di Casa Hyundai, adottando tuttavia un nuovo concept, denominato “Storm Edge”, che cattura e interpreta l’attimo precedente allo scatenarsi di una tempesta. Per questo la nuova Santa Fe vanta linee così aerodinamiche e scolpite.
Elegante e ricercata, ma anche armonica grazie alle superfici bombate e voluminose: in pratica, è un SUV dal look ben più solido e aggressivo del precedente, con un carattere ben più grintoso.
Il cliente potrà scegliere fra tre differenti motorizzazioni, incluso il nuovo  motore diesel ‘R’ 2.0 litri VGT Euro 6, in grado di contenere le emissioni di CO2  in 159g/Km(1). Ma anche il propulsore 2.2 litri CRDi è stato migliorato in termini di efficienza: si posiziona ora tra i motori più “green” del segmento D-SUV, con emissioni di CO2 contenute in soli 147 g/km(1).
Per avvicinare il più possibile la nuova arrivata ai gusti europei, Hyundai ha riservato una particolare cura allo sviluppo della versione che sarà commercializzata in Italia ed in Europa. Tra le modifiche apportate, risaltano quelle al servosterzo, all’assetto, alle sospensioni e alla potenza frenante. Il veicolo è inoltre oggi più stabile nella guida alle alte velocità, oltre a disporre di una maggior capacità di traino.  Come ogni altra Hyundai, la Nuova Santa Fe è abbinata all’esclusivo pacchetto “Tripla 5 a chilometraggio illimitato” che assicura 5 anni di garanzia, 5 anni di assistenza stradale e 5 anni di controlli gratuiti. Naturalmente, a questo “pacchetto” può essere applicata l’originale servizio “Protezione Hyundai”.

Stile&Design– Caratterizzata da un look urban style, la Nuova Santa Fe colpisce per il suo aspetto deciso, dinamico e sofisticato, mentre il profilo esterno della vettura ispira sicurezza e praticità. I designer di questa 3° generazione si sono ispirati alle forme create dalla natura poco prima di una tempesta, sviluppando un particolare concept creativo che prende il nome di ‘Storm Edge’. Peraltro, la Nuova Santa Fe è il primo modello per cui è stata appositamente ideata una… rilettura del linguaggio stilistico “Fluidic Sculpture”, adottato da Hyundai prima su ix35 e poi su ix20 e sul resto della gamma – a conferma dell’importanza di questo modello nel brand Hyundai. A prima vista, spicca la caratteristica griglia esagonale (tipica del brand), impreziosita in questo caso da un’elegante cromatura di colore scuro. Gli ampi gruppi ottici anteriori a goccia (posizionati sopra al paraurti) ben si sposano con gli ampi fendinebbia sottostanti. Il profondo sottoscocca, bicolore, conserva un’abbondante distanza dal suolo e, insieme al paracolpi frontale (cromato grigio) migliora l’aerodinamica del mezzo, oltre a garantire una significativa protezione dal terreno. Aumentata in lunghezza, abbassata e resa più ampia internamente rispetto alle precedenti versioni – pur mantenendo lo stesso interasse da 2700 mm – la Nuova Santa Fe vanta una presenza decisamente più marcata. La struttura interna del SUV è spaziosa e accogliente, mentre l’aspetto degli esterni trasmette solidità, con un frontale imponente e fiancate visibilmente ampie e robuste. L’estetica si completa con finiture cromate e brunite dei cerchi in lega da 19 pollici – al debutto sulla Santa Fe. La linea ribassata del tetto conferisce al modello un look dinamico, che ben si sposa con il parabrezza bombato verso l’interno, ai bordi inferiori dei finestrini posteriori arcuati e al lunotto posteriore – più inclinato che mai. Lateralmente, la nuova Santa Fe è solcata da linee dinamiche che si sviluppano dai passaruota anteriori fino al bagagliaio: determinano la posizione delle maniglie apriporta (anteriori e posteriori), estendendosi fino al bordo superiore dei gruppi ottici retrostanti. Il lunotto posteriore è sormontato da uno spoiler, che conferisce alla nuova Santa Fe una look ancor più grintoso. Il doppio scarico (gemellato) e la griglia esagonale frontale a margine del paraurti aggiungono il tocco sportivo finale. I grintosi passaruota (anteriori e posteriori) lasciano gli pneumatici a vista fin quasi al bordo superiore, mentre la sovrastante bombatura sottolinea la personalità “muscolare” della nuova Santa Fe.

Comfort – Tante nuove funzioni ed una tecnologia intelligente per clienti più esigenti. La nuova Hyundai Santa Fe dispone infatti di una vasta serie di nuove funzioni “intelligenti”, che esaltano il comfort e la qualità della vita a bordo di guidatore e passeggeri, assicurando a tutti un piacevole relax in viaggio. In particolare, lo spazio per le gambe nei sedili posteriori è stato esteso di 45mm, mentre un ampio e lungo tetto apribile panoramico permette di illuminare la cabina di guida con tanta luce naturale. Lo spazio nel portabagagli è stato implementato rispetto al modello precedente, raggiungendo una capacità ai vertici della categoria: 534 litri con i cinque sedili rialzati, oltre a 51 litri nel vano collocato sotto al bagagliaio. Per garantire un’esperienza di guida ancora più piacevole, Hyundai ha equipaggiato tutte le nuove Santa Fe con una dotazione più che completa a partire dalla versione Classic, fra cui spiccano di serie ABS, ESP, VSM, DBC (controllo della velocità in discesa), ESS, HAC, 7 airbag (incluso quello per le ginocchia del guidatore), cerchi in lega, dispositivo “Flex Steer”, climatizzatore manuale, cruise control, volante multifunzione con i comandi dell’impianto radio/CD, presa Aux/USB, supporto lombare elettrico per i sedili anteriori, sedili posteriori abbattibili 40-20-40 e regolabili (sia nell’inclinazione che nella posizione della seduta), luci di posizione a LED, indicatori di direzione integrati nello specchietto esterno (riscaldato) e vano organizzato sotto il piano di carico (51 l).
Salendo negli allestimenti, la vettura beneficia anche di cerchi da 18”, sensori di parcheggio, pioggia e luminosità, Bluetooth con riconoscimento vocale, barre porta tutto e freno di stazionamento elettrico. Riguardo all’illuminazione, sono disponibili sensori luminosi con rilevatore di pioggia e tergicristalli che si accendono automaticamente quando le condizioni atmosferiche lo richiedono, consentendo al guidatore di concentrarsi sulla strada. Nella versione 7 posti poi, la seconda fila di sedili si alza e si abbassa con un gesto, grazie al controllo one-touch, permettendo ai passeggeri di accedere rapidamente alla terza fila opzionale di sedili. Inoltre, i tre allestimenti in gamma (Classic, Comfort e Style), nelle differenti versioni 2 e 4WD, con cambio automatico e manuale, possono essere configurati con significativi elementi di design come i cerchi da 19” (bruniti o cromati a scelta dell’acquirente, in due differenti look), smart key d’accensione, cruscotto TFT con LCD ad alta leggibilità, luci di cortesia integrate negli specchietti laterali per illuminare il suolo attiguo alla vettura, vetri oscurati e tendine parasole per mantenere la privacy, sedili posteriori riscaldabili, e fari allo xeno auto adattivi. L’ulteriore tocco di classe è conferito da navigatore con impianto audio potenziato e retrocamera integrata con display TFT da 7” (il cui obiettivo riesce ad avere un’ampia visione complessiva, consentendo  al guidatore di evitare anche gli ostacoli meno elevati) e sedili rivestiti in pelle – con quello del guidatore regolabile elettricamente.

Motori – Tre motorizzazioni per una gamma completa all’insegna dell’efficienza. Infatti i motori della Nuova Santa Fe sono stati sviluppati per superare le aspettative della clientela italiana ed europea, con tre propulsori che coprono quasi integralmente l’offerta disponibile sul mercato SUV di segmento D. Tutti e i tre i motori assicurano infatti una robusta erogazione della potenza variabile ed un’elevata coppia motrice, per offrire al guidatore performance di alto livello su ogni tipo di terreno – senza incidere mai su prestazioni ed efficienza. La gamma si compone di un propulsore benzina e due diesel CRDi con una potenza da 150 a 197 cavalli. Per tutti i motori, efficienza, consumi ed emissioni  si posizionano al vertice del segmento. In particolare, il nuovo 2.0 CRDi VGT da 150 CV è già conforme alle nuove, severe norme Euro6 ed eroga ben 386 Nm di generosa coppia motrice fin da soli 1800 giri, con emissioni g/km al vertice del segmento (159 g/km di CO2). Il propulsore più potente della Nuova Santa Fe è però il diesel 2.2 litri ‘R’ con turbina a geometria variabile (VGT) da 197 cavalli, un’unità motrice ad alta efficienza che assicura solide prestazioni dinamiche. Grazie ai 421 Nm di coppia massima, accelera da 0 a 100 km/h in 9,4 secondi con emissioni di CO2  di soli 147 g/Km (versione 2WD Classic, cambio manuale): valore fra i migliori in assoluto del segmento D-SUV. Proprio la turbina a geometria variabile (VGT) presente su entrambi i motori diesel permette alla nuova Santa Fe di fruire del 100% della coppia motrice già ad un regime bassissimo (1.800 giri/minuto). Questa fluidità d’erogazione rende l’automobile perfetta nella guida urbana ed in quella sportiva – ma anche nei percorsi fuoristrada. La versione benzina è invece equipaggiata con un propulsore GDI ‘Theta II’ 2.4 litri, forte di una potenza massima di 192 CV e modeste emissioni di CO2 (202 g/km).

Trasmissioni – La nuova Hyundai Santa Fe è disponibile con un cambio manuale a sei marce che si sposa al meglio con le rinnovate motorizzazioni. Peraltro, sulla 2.2 CRDi si può optare per una trasmissione automatico-sequenziale, anch’essa a sei rapporti. Peraltro, la sesta marcia del cambio manuale è praticamente una “overdrive” e permette di mantenere sempre una perfetta velocità di crociera, ottimizzando il consumo di carburante e contenendo le emissioni CO2. Oltretutto, la generosa coppia permette sempre e comunque al guidatore di sfruttare a dovere la vettura. Il nuovo cambio automatico-sequenziale della Santa Fe dispone di una doppia funzione: “fully automatic” o ‘Sport’. Per la guida in città, l’opzione 100% automatica rappresenta la scelta ideale, mentre la modalità ‘Sport’ è suggerita quando si vuole adottare uno stile di guida brillante. In questo caso, è naturalmente richiesto un maggior coinvolgimento del guidatore, che potrà comunque sempre sfruttare la comodità del cambio-marcia immediato (senza frizione). La nuova Santa Fe adotta poi un inedito convertitore di coppia “flat” unico nel proprio genere: l’originale design lo rende la trasmissione a sei marce più compatta tra quelle ad oggi disponibili sul mercato. Il peso è inferiore di 12 kg rispetto a quello di un cambio automatico convenzionale, ed è in grado di migliorare fino al 12% il consumo di carburante.

Sospensioni e meccanicaHyundai Santa Fe vanta una tenuta di strada impeccabile in ogni condizione, e consente allo stesso tempo al guidatore di assaporare il piacere di una guida morbida e rilassata – anche a velocità da autostrade “tedesche” o sui percorsi fuoristrada. In condizioni normali, potrà sembrare di guidare una normale berlina ma quest’auto è in grado di tramutarsi brillantemente, all’occasione, in un elegante fuoristrada. Significativa l’adozione del dispositivo „Flex Steer“, che vede la sua prima applicazione su un SUV Hyundai. A scelta del guidatore, lo sterzo è cosi regolabile in tre modalità differenti (Comfort, Normal, Sport) in modo da sposarsi alla perfezione con ogni necessità di guida. La propria scelta è indicata sullo schermo LCD da 4,2 pollici inserito nella strumentazione (che in opzione può presentare il quadro strumenti ad elevata leggibilità “Supervision cluster”). Anche l’assetto e la taratura delle sospensioni della nuova Santa Fe sono state messe a punto secondo le esigenze del cliente italiano ed europeo, per assicurare una guida fluida ed una pronta risposta ai comandi del guidatore. In particolare, la barra MacPherson all’anteriore sfrutta i tiranti a “L” inferiori per un accurato controllo dell’angolo di camber ed una perfetta sensibilità dello sterzo. Posizionata sotto alla parte anteriore del telaio, questa configurazione permette di ridurre ogni vibrazione indesiderata. Nel contempo, assicura in ogni situazione il miglior contatto possibile tra gli pneumatici e il manto stradale, riducendo nettamente la rumorosità. La sospensione posteriore sfrutta l’efficiente sistema Multi-Link, il cui tirante è connesso al braccio trasversale del telaio per assicurare un’ideale tenuta di strada senza incidere sulla capacità di carico del baule. Le sospensioni autolivellanti posteriori (esclusiva della versione 7 posti) permettono alla Santa Fe di mantenersi sempre equilibrata anche a pieno carico – sia esso relativo a passeggeri o merci. La trazione integrale (4WD) beneficia di un sistema T.O.D. (Torque-on-Demand) che si sostituisce alla normale trazione anteriore solo quando davvero necessario. In questo caso, nel momento in cui i sensori rilevano una seppur minima perdita d’aderenza delle ruote anteriori, la potenza viene automaticamente ridistribuita sulle quattro ruote. In condizioni normali, la marcia è demandata unicamente all’assale anteriore (100%), ma viene costantemente monitorata dai sensori, che possono spostare fino al 50% della trazione sulle ruote posteriori (4WD). Peraltro, se si incontrano condizioni particolarmente difficili come nella guida fuoristrada, su suolo fangoso od in presenza di neve o ghiaccio, la modalità 4×4 può essere attivata manualmente tramite l’apposito pulsante ‘Lock’, ottenendo una suddivisione 50:50 della trazione fino ai 40 km/h. Per elevare al massimo livello ogni esperienza di guida, la Nuova Santa Fe è inoltre equipaggiata con dispositivi quali ABS (Sistema Anti Bloccaggio), ESP (Programma Elettronico di Stabilità), VSM (controllo della stabilità), DBC (controllo dei freni in discesa) ed HAC (assistenza alla partenza in salita). La capacità massima di rimorchio del veicolo a pieno carico è pari a 2500 kg (trasmissione manuale): anche in questo la nuova Santa Fe si pone a leader del proprio segmento di mercato.

Elegante su strada, grintosa in fuoristrada – Con la Nuova Santa Fe, Hyundai vuole riaffermare la propria vincente tradizione nel campo dei D-SUV, migliorandone sensibilmente le prestazioni dinamiche. La parte anteriore del telaio, quella che ospita motore, trasmissione e sospensioni, è stata realizzata sfruttando supporti appositamente sviluppati per contenere al massimo la rumorosità e le vibrazioni indesiderate che potrebbero raggiungere la cabina di guida. Così facendo, lo sterzo è in grado di trasmettere un eccellente feedback al guidatore, che potrà così apprezzare un’esperienza di guida straordinaria in ogni condizione. Completamente rinnovata, la scocca della terza generazione di Santa Fe impiega le stesse tecnologie che hanno già guidato al successo la i40, vettura che si è aggiudicata nel 2011 il prestigioso riconoscimento “Euro Car Body”. E’ formata infatti da un complesso mix di componenti leggeri e ad alta resistenza, sia in acciaio che in alluminio: aumenta nettamente, rispetto ai precedenti modelli, la resistenza alla flessione e la rigidità alla torsione. In condizioni dinamiche, ciò si tramuta in minor rollio e maggior comfort di marcia. Peraltro, ogni particolare in acciaio proviene dall’acciaieria del gruppo, la Hyundai Steel di Nangjin (Corea del Sud), all’avanguardia nella realizzazione di acciaio di grande qualità ed alta resistenza – prodotto nel massimo rispetto dell’ambiente. Inoltre, Hyundai ha sviluppato il powertrain (motore e trasmissione) della nuova Santa Fe adottando materiali più leggeri e resistenti, supporti del motore più efficaci e implementando ulteriormente l’isolamento acustico – per ottenere un abitacolo silenzioso e protetto, al fine di ridurre ulteriormente i livelli di rumorosità rispetto al modello precedente. Nulla è stato lasciato al caso per accogliere guidatore e passeggeri in un ambiente estremamente confortevole per viaggiare nel massimo relax – su strada o su eventuali percorsi fuoristrada.

Sicurezza – Come ogni “alto di gamma” che si rispetti, la nuova Santa Fe adotta di serie dispositivi di sicurezza attiva e passiva Hi-tech per assicurare agli occupanti la massima serenità, oltre che per migliorare la protezione dei pedoni.

 

Tags

Related Articles

One Comment

  1. Sono stato molto contento di aver trovato questo sito. Voglio dire grazie per il vostro tempo per questa lettura meravigliosa! Io sicuramente mi sto godendo ogni post e ho gia’ salvato il sito tra i segnalibri per non perdermi nulla!

Lascia un commento

Check Also

Close
Back to top button
Close