MitsubishiModelliRacing

RalliArt Off Road Italy ancora vincente alla Baja Poland

 Il team RalliArt Off Road Italy si conferma leader mondiale in categoria T2 con un’altra straordinaria prestazione dei suoi equipaggi alla Baja Poland, 6° prova della stagione 2012 World Cup for Cross Country Rallies, svoltasi questo fine settimana tra la città di Szczecin (Stettino), Dobra ed il distretto di Drawsko Pomorskie, per un totale di più di 780 km, 504 dei quali percorsi nei settori selettivi. Il team Mitsubishi ha attualmente disputato 4 delle 6 gare inserite nel calendario della Coppa del Mondo, conquistando sempre i primi posti in classifica: dal 1° e il 3° posto all’Italian Baja con Borsoi e Salvi, all’intero podio in Spagna con Varela, Borsoi e Salvi, fino al 4° posto in Ungheria con Borsoi. Anche in Polonia le vetture RalliArt hanno dimostrato la loro potenza con importanti piazzamenti ai massimi livelli mondiali. Una gara straordinaria, con prestazioni degne dei più grandi campioni, è stata sicuramente quella del pilota brasiliano Reinaldo Varela, navigato da Gustavo Gugelmin, che con il Pajero T2 RalliArt è rimasto sempre al 1° posto tra i T2 dal prologo fino all’ultimo settore di domenica. Con la vittoria già in tasca e pregustando il 1° posto in classifica assoluta mondiale, Varela è stato penalizzato dopo la gara a causa di un collegamento che consente la lettura della pressione del turbocompressore, il quale non ha nessuna interferenza con le prestazioni della vettura e che oltretutto era in posizione ben visibile, a dimostrazione della buona fede del preparatore. La diversa interpretazione dei commissari ha comportato dunque la penalizzazione di Varela a causa di un accorgimento che sarebbe stato possibile eliminare in pochi secondi, ma che è stato lasciato installato in quanto ritenuto dal team regolamentare, dato anche il fatto di non aver mai riscontrato fino ad ora problemi in merito in nessuna gara internazionale. Un grande peccato per l’equipaggio brasiliano che ha però dimostrato ancora una volta le eccellenti prestazioni del veicolo Mitsubishi e che rimane comunque saldo al 2° posto mondiale, a pochi punti dal primo. “Abbiamo fatto una bella gara, rimanendo sempre in cima alla classifica, e questo rende noi e il team soddisfatti – affermano Varela e Gugelmin –  E’ sicuramente un peccato perdere una vittoria a causa di un motivo che non può aver interferito con i nostri risultati in pista, ma siamo molto positivi per il titolo mondiale che possiamo e vogliamo conquistare, infatti stiamo già pensando al Pharaons Rally.” Il gradino più alto del podio T2 va quindi al compagno di squadra Elvis Borsoi, in coppia con Stefano Rossi che, rientrati da appena due settimane dall’Hungarian Baja, hanno effettuato una gara veloce e costante con il Mitsubishi Pajero DI-D T2.2 del team RalliArt, rimanendo sempre tra i primi in classifica, nonostante il percorso sconnesso reso particolarmente difficile da buche e fango, che ha dato filo da torcere agli italiani intenti in una delle più ardue competizioni mondiali. Dopo ben 6 settori selettivi divisi in tre giorni, Borsoi ha concluso la tappa finale in 2° posizione di categoria, che si è poi trasformata in un 1° posto dopo la penalizzazione di Varela, e al 13° in classifica generale, conquistando molti punti preziosi nella graduatoria mondiale che lo vede vicinissimo al podio. Ottima gara sempre al massimo per Checco Tonetti, alla prima esperienza con il team, navigato da Rudy Briani sul possente Mitsubishi L200 T1. Nonostante non avesse mai guidato la vettura, Tonetti ha scalato la classifica settore dopo settore, conquistando il 10° posto assoluto su quasi 40 veicoli al via. Sicuramente una prima gara con RalliArt più che positiva per il pilota che porta a casa un eccellente risultato nella Top Ten mondiale. Conquista il traguardo anche l’equipaggio composto da Riccardo Garosci e lo spagnolo Rafael Tornabell con il Pajero Mitsubishi Di-D che, nonostante un prologo difficile a causa di un problema al turbo, un ribaltamento nella prima prova della domenica e la conseguente rottura del vetro davanti che ha costretto l’equipaggio a guidare con appositi occhiali, hanno risalito la classifica arrivando fino al 18° posto assoluto e al 5° tra i T2. Al prologo si è distinto egregiamente il T3 Light, guidato dal pilota argentino Paolo Biglieri e da Massimiliano Catarsi, che hanno subito conquistato la 15° posizione assoluta, sorpassando diversi T1. Il sabato però il T3 ha avuto alcuni problemi alla pompa dell’acqua e l’equipaggio non ha potuto proseguire la gara. La rottura del radiatore ha invece fermato i fratelli Salvi al terzo settore selettivo, dopo due buone prove iniziali. Il team RalliArt Off Road Italy si prepara adesso per la competizione nella terra delle Piramidi: il Pharaons Rally, penultima prova della Coppa del Mondo, che si svolgerà dal 1 al 6 ottobre.

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button
Close