Racing

Dakar 2012 seconda giornata ritiro di TRAGLIO

Dakar 2012 bivacco TecnosportIl RITIRO DI TRAGLIO AL TERMINE DELLA SECONDA SPECIALE

La seconda tappa della Dakar 2012 è stata purtroppo la più brutta di questa 33. edizione per Maurizio Traglio che è stato costretto a ritirarsi con la sua Nissan Pathfinder. La sfortuna ha colpito il pilota evidenziandosi in una panne elettrica che ha fermato l’equipaggio Traglio-Di Persio dopo circa 140 chilometri di una speciale da 290.
Sotto un sole impietoso hanno cercato di capire l’origine del problema ma non sono riusciti a risolverlo rientrando al bivacco al traino di un altro mezzo, ormai a mezzanotte. Il riacutizzarsi del dolore alla schiena di Maurizio Traglio – conseguenza di un incidente nel 2010 al Pharaons Rally – ha convinto il pilota a non continuare la gara. Le altre due vetture del team, la Nissan Patrol di Didier Vacher e il Bowler Wildcat di Denis Berezovskiy invece continuano, grazie al grande lavoro dei meccanici della Tecnosport. Le vetture sono arrivate a tarda sera, per prima quella del francese che aveva avuto diversi problemi meccanici ed aveva anche perso il cofano anteriore della vettura. I ragazzi Tecnosport si sono messi subito al lavoro e poche ore dopo è arrivata anche la Bowler dell’equipaggio kazako che aveva forato ben tre gomme e lamentava problemi alla pompa della benzina. Una notte insonne per tutti i meccanici che stamattina però hanno permesso ai due equipaggi Tecnosport di ripartire in questa lunga speciale che si sta ancora disputando, fra San Rafael e San Juan. I risultati della speciale odierna si aspettano per le 8 di sera argentine che equivalgono alla mezzanotte italiana (www.dakar.com). Domani ci si sposta verso Chilecito, penultima speciale in Argentina.

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Check Also

Close
Back to top button
Close