Dakar

Strapotere MINI 11.a tappa DAKAR

dakar-2015-auto-al-attiyadDAKAR 2015 – Nell’undicesima tappa della Dakar 2015 Nasser Al-Attiyah e la Mini, con la corsa in direzione di Buenos Aires, mettono una serie ipoteca sulla vittoria finale. Dopo aver dominato la decima frazione il qatariano si ripete anche in quella successiva, nei 194 km di speciale da Salta a Termas de Rio Honda, davanti all’altra All4 Racing di Terranova ed alla Toyota Hilux di Giniel De Villiers, quest’ultimo attestato al secondo posto nella classifica generale ma distante quasi mezz’ora da Al-Attiyad. Alla partenza dell’undicesima tappa incredibilmente era pronto a prendere il via anche Nani Roma, dopo che i suoi meccanici erano riusciti a riparargli la Mini dopo lo spettacolare cappottamento del giorno prima, ma la direzione gara, regolamento alla mano, gli ha vietato di schierarsi per aver saltato troppi WP al traino. Ha dovuto alzare bandiera bianca anche Yazeed Alrajhi, per problemi alle valvole del motore della sua Toyota, un vero peccato perché il saudita è stato l’unico in grado di contrastare lo strapotere Mini in questa Dakar portando alla vittoria il bolide giapponese nell’ottava tappa. In casa Peugeot l’apprendistato di quest’edizione volge al termine. Stephane Peterhansel, risolti i guai meccanici al semiasse della nona tappa, viaggia stabilmente nella top ten, sul traguardo di Termas de Rio Honda è arrivato settimo, a due minuti circa dal vincitore. Cyril Depres, fino all’anno scorso in gara fra le moto, visti i tempi registrati sta dimostrando di acquisire sempre maggiore confidenza con le quattro ruote, in questa undicesima tappa, infatti, è arrivato ventiquattresimo, a sette minuti dal battistrada.dakar-2015-auto-toyotaClassifica generale AUTO Dakar 2015 (aggiornata all’undicesima tappa)
1. Al-Attiyah/Baumel (Mini) 37h 12’47”
2. De Villiers/Von Zitzewitz (Toyota) +29’01”
3. Holowczyc/Panseri (Mini) +1h 28’49”
4. Van Loon/Rosegaar (Mini) +2h 54’09”
5. Lavielle/Maimon (Toyota) +3h 04’21”
6. Vasilyev/Zhiltsov (Mini) +3h 13’26”
7. Ten Brinke/Colsoul (Toyota) +3h 41’40”
8. Sousa/Fiuza (Mitsubishi) +3h 44’20”
9. Rakhimbayev/Nikolaev (Mini) +4h 03’09”
10. Chabot/Pillot (SMG) +4h 26’29”

dakar-2015-auto-mini-al-attiyad

dakar-2015-auto-peugeot

dakar-2015-auto-peugeot-peterhanselMOTO – Aumentato i rimpianti per Joan Barreda Bort perché, dopo essere finito fuori classifica per i guai elettrici accusati nella tappa marathon, conquista anche l’undicesima tappa, da Salta a Termas de Rio Honda. Senza quell’inconveniente, molto probabilmente, primo indisturbato ci sarebbe stato lui e non Marc Coma (KTM). Ora il suo ruolo è quello di scudiero del compagno Paulo Goncalves, finito alle sue spalle in questa tappa e distante oltre 20 minuti dal leader. Per quanto riguarda gli italiani, a due tappe dal termine Paolo Ceci, nell’ultima frazione, ha agguantato la quattordicesima posizione assoluta, mentre i fratelli Brioschi, entrambi su KTM: Marco occupa la 44esima piazza mentre Alberto ha cotto il motore della sua moto nella tappa marathon. dakar-2015-moto-honda-barredaClassifica generale MOTO Dakar 2015 (aggiornata all’undicesima tappa)
1. Marc Coma (KTM) 41h 43’03”
2. Paulo Goncalves (Honda) +20’12”
3. Toby Price (KTM) +31’43”
4. Pablo Quintanilla (KTM) +33’15”
5. Stefan Svitko (KTM) +48’07”
6. Ruben Faria (KTM) +1h 40’43”
7. David Casteu (KTM) +1h 46’51”
8. Laia Sanz (Honda) +2h 13’20”
9. Ivan Jakes (KTM) +2h 24’46”
10. Olivier Pain (Yamaha) +2h 55’17”

dakar-2015-moto-ktm-comaCAMION – Cambia la musica nell’undicesima tappa perchè il team Iveco Petronas De Rooy ha infilato una splendida doppietta, sul traguardo di Termas de Rio Honda. Il vincitore è stato Hans Stacey, che fa il paio con il successo ottenuto nella tappa inaugurale, alle sue spalle Gerard De Rooy. Dietro al duo orange si è piazzato il primo dei Kamaz, quello di Eduard Nikolaev che grazie a questo terzo posto rosicchia altri minuti preziosi al suo compagno di squadra Ayrat Mardeev, ora distante soli 11 minuti. A due tappe dal termine comunque la lotta per la vittoria finale è sempre più affar loro anche perché Andrey Karginov, il terzo incomodo fin’ora nonché il campione uscente, è distante quasi 50 minuti da Mardeev.dakar-2015-camion-iveco-petronasClassifica generale CAMION Dakar 2015 (aggiornata all’undicesima tappa)
1. Mardeev/Belyaev/Svistunov (Kamaz) 38h 24’13”
2. Nikolaev/Yakovlev/Akhmadeev (Kamaz) +11’11”
3. Karginov/Mokeev/Leonov (Kamaz) +47’44”
4. Loprais/Marco Alcayna/Van Der Vaet (Man) +1h 21’53”
5. Sotnikov/Devyatkin/Aferin (Kamaz) +2h 24’16”
6. Stacey/Bruynkens/Der Kinderen (Iveco) +2h 33’07”
7. Kolomy/Kilian/Kilian (Tatra) +4h 04’19”
8. Van Vliet/Pronk/Klein (Man) +4h 21’40”
9. Vasilevski/Kazlouski/Zaparoshchanka (Maz) +6h 48’33”
10. De Rooy/Damen/Rodewald (Iveco) +7h 07’08”dakar-2015-camion-kamaz

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/x2etprj_stage-11-car-bike-stage-summary-salta-termas-rio-hondo_auto[/dailymotion] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=n4_jcv9aKG0[/youtube] [mappress mapid=”820″]

 

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button
Close