Viaggi

Maroc Challenge Spring Edition 2014

maroc-challenge-spring-editionSi avvicina la data di partenza della Spring Edition 2014 organizzata da Maroc Challenge, un’emozionante gara off road che si svolgerà in Marocco dal 11 al 18 Aprile. Il Maroc Challenge più che una vera e propria competizione è un Raid Avventura Solidale low cost che si tiene in due edizioni l’anno la Spring e la Winter Edition. Per potervi partecipare è necessario mettersi alla guida di un veicolo, sia un fuoristrada che una qualsiasi autovettura a due o quattro ruote motrici, immatricolata entro il 31 dicembre 1998 o veicoli immatricolati dopo questa data che però mantengono le stesse caratteristiche di quelli fabbricati prima del dicembre1998. Per partecipare quindi non è necessario il dispendioso supporto di una grande squadra di meccanici o di veicoli potenti ne di avere esperienze specifiche nei raid, è sufficiente possedere un grande spirito d’avventura e grande spirito d’altruismo. Il Maroc Challenge non è infatti una gara contro il cronometro, ma un’ avventura con l’obiettivo di raggiungere il traguardo e che lo spirito di quest’avventura presuppone che tutti i partecipanti siano in grado di aiutare gli altri quando necessario. La filosofia ed i criteri coinvolti nella classificazione del Maroc Challenge consistono in generale nel accumulare il minor numero possibile di penalità a partire dal briefing mattutino fino al termine di ciascuna tappa. Non si tratta di ottenere il tempo migliore ma di raggiungere gli obiettivi giornalieri prefissati dall’organizzazione. Si può scegliere il grado di avventura preferito da affrontare in base al veicolo con il quale partecipare e sceglire di dormire in hotel o camping. All’interno del Maroc Challenge ci sono dei trofei con classifiche separate come ad esempio il Trofeo Suzuki Samurai o il Trofeo Fiat Panda, che,tra le altre cose, è stato vinto da un Italiano nella scorsa edizione. Questo accade tutte le volte che ci sono dieci o più veicoli dello stesso modello che partecipano al Raid. Non dimentichiamoci inoltre del Trofeo Femminile dedicato esclusivamente agli equipaggi composti da sole donne nel quale sono presenti delle facilitazioni con delle modifiche che interessano l’anno di immatricolazione del veicolo. Altro aspetto assolutamente da non trascurare all’interno del Maroc Challenge è il Progetto Solidale che viene supportato grazie anche sopratutto all’aiuto dei partecipanti al Raid. L’organizzazione del Maroc Challenge è stata coinvolta inoltre nella fondazione di una nuova ONG “ALTAIR Cooperacion” volta a promuovere e realizzare progetti di cooperazione e sviluppo in Marocco e più concretamente attorno all’area di Merzouga. Con Altair condividiamo le priorità nei vari ambiti del lavoro come l’educazione e sanità dei bambini minorenni delle zone rurali. Il Maroc Challenge quindi oltre a fornire la propria esperienza sul campo, mette a disposizione la buona volontà dei propri partecipanti, sempre pronti a trovare un posticino nel loro bagagliaio per trasportare del materiale che loro stessi procurano assieme a quello proveniente dal Maroc Challenge invitandoli a collaborare a progetti concreti come ad esempio il materiale scolastico per la nostra scuola di Hassi Labied.

maroc-challenge-spring-edition-2Le novità della Spring Edition 2014 – Si è appena conclusa la ricognizione del percorso in Marocco che è stata portata a termine con una Fiat 127, 900 cc, 45 CV con più di 30 anni che già aveva partecipato alla Winter Edition 2012 e che purtoppo non era riuscita a completare nessuna tappa. La partenza ufficilale del Maroc Challenge sarà in Spagna dalla cittadina di Jumilla ad una novantina di km a sud di Valencia. La cittadina di Jumilla ospiterà la partenza del raid ed offrirà alloggio gratuito ai partecipanti e la degustazione di vini e prodotti tipici locali. Il percorso di quest’anno, come sempre inedito, parte dal sud della Spagna per poi raggiungere in traghetto il nord del Marocco, per poi discendere verso l’Erg Chebbi e dopo le ultime due edizioni che si concludevano tra le dune di Merzouga, ritorneremo a premiare i partecipanti sulla stupenda spiaggia di Sidi Kaouki di fronte all’oceano. Oltre all’ormai collaudato sistema di monitoraggio fornito dall’azienda spagnola TraceMyWay tramite dispositivo gps Spot a bordo di ogni veicolo partecipante, ci sarà anche un tracker gps che invierà i dati della traccia registrata dai partecipanti direttamente ai server in Spagna dove saranno elaborati e si stilerà la classifica in tempo reale senza che sia necessario scaricare i dati da ogni singolo dispositivo gps; tutto ciò per dare,oltre che maggior sicurezza, anche maggior confort ai partecipanti. Sono già sette gli equipaggi italiani iscritti per la prossima Spring Edition ed inoltre sarà presente lo staff di Elaborare 4×4 che redigerà un dettagliato resoconto di questa nuova avventura da pubblicare sulla rivista.

Info: Andrea Sepic (referente per l’Italia) 340/7626631 – andrea.sepic@marocchallenge.org – www.marocchallenge.org – www.facebook.com/MarocChallengeItalia

maroc-challenge-spring-edition

Percorso-Maroc-Challenge-Spring Edition-2014

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Close
Close